Il punto sul girone A di Eccellenza dopo la 19^ giornata: corsa a tre per la D, ritorna alla vittoria la Sessana

PALUMBO IN AZIONE

E’ volata via un’altra giornata del campionato di Eccellenza, si fa sempre più avvincente la lotta alle prime posizioni. Andiamo a fare il punto della situazione, siamo quasi a due terzi del campionato.

Corsa a tre. E’ sempre più una corsa a tre per la Serie D: comanda sempre il Portici che non si ferma più dopo la vittoria di mercoledì scorso in finale di Coppa Italia contro l’Ebolitana, questa volta è l’Hermes Casagiove a soccombere nel più classico dei testa-coda, 0-7 al “Comunale” di Curti che fanno mantenere la testa della classifica alla squadra di mister Borrelli. A soli due punti rimane l’Afragolese che torna vittoriosa dalla trasferta isolana contro il Barano, 4-2 con il solito Pasquale Carotenuto a comandare la truppa di Suppa. Stesso risultato per il Savoia che nell’equilibrato match al “Paudice” contro il San Giorgio estromette gli uomini di mister Sarnataro per la vittoria del campionato, sugli scudi Gennaro Esposito, primo marcatore dei biancoscudati, con capitan Guarro e Blasio a completare l’opera con Auriemma e Signorelli per i padroni di casa che falliscono anche un rigore con Corace. Tre squadre in tre punti ad undici giornate dalla fine, è questo il verdetto del girone A al momento. Aumenta il vantaggio della terza sulla quarta a causa dell’1-1 tra l’Isola di Procida e la Real Albanova, i casertani bloccano la rincorsa dei biancorossi alle prime posizioni, isolani raggiungono così il San Giorgio. A meno uno dall’ultima posizione utile per i play-off c’è il Casalnuovo che ringrazia il “cabezazo” di Scippa per espugnare il campo del Neapolis, l’1-0 di misura è il risultato che premia la squadra di mister Citarelli, la corsa ai play-off continua.

Metà. Senza particolari obiettivi post-season, ma rimane comunque interessante la lotta per la settima piazza delle squadre a metà classifica, ben tre team a quota 24: partiamo dalla Sessana che ritorna alla vittoria in rimonta sul campo della Mariglianese, apre Romano, pareggia quasi subito Lenci, ma decide Gianmario Palumbo a cinque dalla fine, tre punti che mancavano dalla fine di novembre in casa aurunca. Stesso numero di punti anche per il Real Forio che pareggia in casa del Pimonte per 1-1, gli ischitani raggiungono così i cugini del Barano sconfitti dall’Afragolese seconda. Un punto in meno di questo terzetto per il Mondragone che al “Conte” fa valere il fattore casa per battere la Virtus Volla, gara messa in discesa sin da subito e domitiani che mettono punti utili per la salvezza, vendicando la sconfitta dello scorso anno ai play-out contro i vollesi. Fuori dai play-out, anche la Real Albanova che pareggia allo “Spinetti” di Procida grazie a Guarracino, trascinatore degli uomini di mister Potenza che sono partiti alla grandissima in questo 2017.

Play-out. Arriva una sconfitta per la Mariglianese che perde in casa a Brusciano contro la Sessana, i napoletani vengono raggiunti dal Pimonte che passo dopo passo, punto dopo punto sta ottenendo punti importanti per la corsa alla salvezza. Non ottengono punti le ultime tre della classe: la Virtus Volla perde lo scontro salvezza contro il Mondragone subendo il poker, sconfitta di misura per il Neapolis in casa contro il Casalnuovo, mentre l’Hermes Casagiove perde per 7-0 in casa contro il Portici capolista.