Il punto sul girone A di Eccellenza dopo l’ 11^ giornata: Savoia ancora in testa, male Hermes e Albanova

Pari per la Sessana, prima gioia casalinga per il Mondragone



Pasquale Carotenuto, trascinatore dell'Afragolese
Pasquale Carotenuto, trascinatore dell’Afragolese

L’undicesima giornata del campionato di Eccellenza è volata via nel week-end tra sabato e domenica, 31 le reti siglate in questo turno. Andiamo a fare il punto della situazione.

Le prime posizioni. C’è sempre il Savoia al comando dopo l’undicesima giornata del girone A di Eccellenza, la squadra di mister Fabiano batte agilmente la Real Albanova sul campo di Casal di Principe con un netto 5-1 che consente ai biancoscudati di mantenere invariato il vantaggio di due punti sul solo San Giorgio che nell’anticipo del sabato pomeriggio aveva rifilato cinque reti al fanalino di coda dell’Hermes Casagiove. Una seconda piazza solitaria per gli uomini del tecnico Sarnataro alla settima vittoria consecutiva, ruolino di marcia impressionante, perde il secondo posto il Portici nell’equilibrato match del “Liguori” pareggia per 3-3 contro il Casalnuovo. Panico apre le marcature, pareggia subito Sorrentino, riporta il Portici in vantaggio Emanuele Murolo, ma si scatena Orazio Grezio che prima pareggia i conti e poi effettua il contro-sorpasso casalnuovese, ma è Scielzo a ristabilire la parità finale. Con questo pari il Portici viene scavalcato in classifica dall’Afragolese che chiude la pratica Real Forio con due goal nei primi dieci minuti di gioco, ritorno in campo anche per il capocannoniere Carotenuto che mette a segno una doppietta nel 5-1 finale.  In quinta piazza ed in zona play-off insieme al Casalnuovo, perde una ghiotta opportunità l’ Isola di Procida che rimane in dieci nel primo tempo per il rosso a Rinaldi e nella ripresa subisce il goal della prima sconfitta stagionale in campionato in casa per mano di Romano, la Mariglianese conquista tre punti importantissimi.



Metà classifica. A due punti dai play-off rispunta il Barano che nel match casalingo rifila il poker al Neapolis grazie ad uno scatenato Sogliuzzo, autore di due reti, con Cantelli e Savio a completare l’opera, bianconeri in forma nelle ultime due giornate con il ritorno del numero dieci. Il Real Forio perde in casa dell’Afragolese nell’ostica trasferta, non riesce ad approfittare del passo falso la Sessana che nella gara della domenica mattina al “Borsellino” di Volla non va oltre lo 0-0 contro i padroni di casa, occasione sfumata per ritornare nelle parti alte della classifica. Rintuzzano ad un punto dai gialloblù il duo composto dalla Mariglianese, vittoriosa nella trasferta procidana, ed il Mondragone che sfata il tabù casalingo e supera così il Pimonte con le reti di Cafaro e Scarfaro salendo così a quota quattordici.

Zona salvezza. Conquista un grande punto la Virtus Volla che ferma la corsa di una Sessana in ottima ferma, pari ad occhiali e quota undici per la squadra dell’allenatore-giocatore Biancolino. Un punto conquistato dal Volla e il margine sulla quartultima aumenta, il Pimonte perde un’importante partita in casa del Mondragone e rimane fermo a quota sei, due punti in più del duo composto dal Neapolis e dalla Real Albanova. I primi perdono nella trasferta di Barano, la Real Albanova perde in casa dal Savoia e domenica giocherà il derby casertano, l’ultimo di andata, in casa della Sessana, match fondamentale prima dell’apertura del mercato. Chi deve risollevarsi subito è l’Hermes Casagiove che prende cinque reti dal San Giorgio, son ben 37 le reti subite e solamente tre quelle segnate, serve un rapido cambio di marcia agli uomini del presidente Corsale.