Gladiator, storico calciatore neroazzurro colto in flagrante mentre imbratta il portone dello stadio “Piccirillo”. ALL’INTERNO LA FOTO

Il vecchio calciatore neroazzurro di spalle
Il vecchio calciatore neroazzurro di spalle

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Episodio abbastanza singolare a Santa Maria Capua Vetere. Nella mattinata odierna, alcuni tifosi sammaritani hanno colto in flagrante ed immortalato con foto un vecchio calciatore neroazzurro mentre era intento ad imbrattare il portone d’ingresso del settore locali dello stadio “Mario Piccirillo” con le scritte Cimitero e Vergogna, attorniate da tante croci. Riferimento al fatto che in passato il Piccirillo era adibito a cimitero? Ipotesi da scartare, più che altro questa è la contestazione montata da questo storico calciatore del Gladiator degli anni ’70, di cui per privacy omettiamo l’identità, che non è soddisfatto del momento che sta vivendo la squadra, reduce da tre sconfitte nelle ultime quattro gare. Di certo un modo abbastanza particolare per esporre la propria rabbia, tuttavia la storia del calcio insegna che dalla passione per la squadra di calcio scaturiscono atteggiamenti, molto spesso, al di fuori della norma.