Hermes Casagiove corsara allo “Ievoli”: sconfitta di misura la Virtus Goti

L'esultanza dell'Hermes Casagiove per il goal di Laurentino (foto Ufficio Stampa F.C. Hermes Casagiove)
L’esultanza dell’Hermes Casagiove per il goal di Laurentino (foto Ufficio Stampa F.C. Hermes Casagiove)

SANT’AGATA DEI GOTI – L’Hermes Casagiove sbanca lo stadio “Ugo Ievoli” di Sant’Agata dei Goti. Alla prima partita ufficiale della stagione 2016-2017, i giallorossi del presidente Michele Corsale s’impongono col punteggio di 0-1 nella tana della Virtus Goti. Il sigillo ad inizio ripresa di Laurentino regala un’ottima iniezione di fiducia alla giovanissima squadra allenata da Ferdinando Di Benedetto che è autore di una bella prestazione. Nonostante l’assenza dell’esperto Famiano, i ragazzi del ds Tiziano Montefusco dimostrano di essere in fase di crescita e si preparano nel migliore dei modi al debutto in campionato, che li vedrà affrontare sabato prossimo l’Afragolese.

PRE-PARTITA. L’Hermes Casagiove si presenta con un volto del tutto nuovo. Della squadra dello scorso anno, rivoluzionata in estate, sono presenti tre atleti: Desiato, Pascarella e Buonanno. L’allenatore Ferdinando Di Benedetto punta su un 4-3-3 pieno di giovani promesse. Ben sei sono gli under in campo, dieci contando anche la panchina, con gli atleti “per così dire” esperti che sono nati al massimo nel ‘95. Stravolgimenti anche per la Virtus Goti che mercoledì ha subito le dimissioni dell’allenatore Gennaro Fischetti, sostituito alla vigilia del match da Nicola Facchino. Un’assenza importante per parte: Florio tra i biancorossi, Famiano tra i casagiovesi.

PRIMO TEMPO. Nei primi minuti le due squadre cercano la migliore quadratura nel rettangolo di gioco e studiano i rispettivi avversari. Davanti al proprio pubblico, i padroni di casa provano ad indirizzare la gara sui propri binari ma vanno a sbattere contro la difesa giallorossa, guidata dal capitano Di Ronza. Il primo episodio degno di nota è l’infortunio occorso al 17’ Pascarella che, in un’azione di contrasto con Sumareh, subisce un taglio allo zigomo e viene medicato dai sanitari dell’ambulanza. Al suo posto entra Aragosa che, incredibilmente, è costretto ad uscire al 44’ per un infortunio alla spalla: lo sostituisce Laurentino. La Virtus Goti va per prima al tiro con De Lucia che, su azione di calcio d’angolo, manda ampiamente a lato (23’). Replicano i padroni di casa con Cutolo che riceve palla sulla trequarti da Marzano e, dai venticinque metri, lascia partire un bolide che sfiora il sette, alla destra di Annunziata (26’). Tra gli ospiti si mette in evidenza Marullo che abbassa la sua posizione, aiutando la squadra in fase di impostazione e di copertura. Diverse sono le interruzioni per il gran caldo che non permette di innalzare il ritmo. Così l’ultima azione arriva nei minuti di recupero, con la punizione dal limite fischiata dall’arbitro per fallo di Laurentino su Annunziata. La traiettoria di Capone scavalca la barriera ma s’infrange sul palo (47’ pt). Il primo tempo finisce così 0-0.

SECONDO TEMPO. La ripresa si apre con il tentativo su punizione di Diglio che non inquadra lo specchio della porta (54’). Capovolgimento di fronte e l’Hermes Casagiove sblocca il risultato. Gallo serve nel taglio Cutolo che, al momento del tiro, viene steso in area: la palla arriva sui piedi di Lauritano che non si lascia pregare ed infila Abbatiello (55’). Esulta per il goal tutta la squadra che ha bisogno di fiducia ed il goal è l’iniezione migliore in un campo di calcio. Il vantaggio giallorosso genera la reazione locale. Al 60’ Annunziata svetta sulla punizione di Palma ma manca il bersaglio grosso di testa. Strepitosa la parata di Barone al 64’: il portiere, che cercherà di non far rimpiangere la partenza di Merola, vola nel deviare in angolo l’incornata a colpo sicuro di Annunziata su corner di Diglio. Con i padroni di casa protesi in avanti alla ricerca del pareggio, l’Hermes sfrutta gli spazi e va vicina al raddoppio al 74’. Perfetto passaggio filtrante del migliore in campo Desiato per Laurentino che prima cincischia con il pallone e poi lascia partire una conclusione che lambisce il palo, con Abbatiello battuto. Nel finale di gara i giallorossi gestiscono l’assalto locale grazie alla grande prestazione dell’intera difesa ed all’azione di disturbo degli attaccanti, su tutti Cutolo che si danna per tutta la partita, facendo a sportellate con gli avversari. La partita si conclude così col punteggio di 0-1 per l’Hermes Casagiove.

Tabellino: VIRTUS GOTI-HERMES CASAGIOVE = 0-1 (parziali: 0-0; 0-1)

VIRTUS GOTI: Abbatiello, Miranda, Sumareh, Simone (56’ Palma), De Lucia, Bernardo, Capone, Manera (66’ Piccoli), Annunziata, Diglio, De Mizio (60’ De Matteo). In panchina: Malatesta, Iannace, Valentino, Icolari. Allenatore: Nicola Facchino

HERMES CASAGIOVE: Barone, Crispo, Buonanno, Di Ronza, Di Mattia, Desiato, Marullo (73’ Bouchoucha), Cutolo, Pascarella (17’ Aragosa – 44’ Laurentino), Marzano, Gallo. In panchina: Mataluna, Blandolino, Scauzillo, Carfora. Allenatore: Ferdinando Di Benedetto

RETE: 55’ Laurentino (H)

ARBITRO: Francesco Vitale della sezione di Avellino (assistenti: Michele De Capua e Daniele Luciano di Nola

NOTE: Ammoniti: Abbatiello, De Matteo, Annunziata (V); Bouchoucha (H). Angoli: 5-0. Fuorigioco: 2-1. Recupero: 3 nel primo tempo; 3 nel secondo tempo. Spettatori: 150 circa

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE