Dal goal al 95° di Montaperto non si vince più al Cappuccini. La Maddalonese vuole sfatare il tabù

La formazione della Maddalonese
La formazione della Maddalonese

MADDALONI – “Da quanto tempo la Maddalonese non vince tra le mura amiche?”: questa è la domanda che si pongono da diversi giorni i tifosi calatini. La società del presidente Salvatore Aveta non festeggia i tre punti in casa da tanto tempo, conquistando la maggior parte dei punti fuori casa. Sfogliando il calendario del girone A di Promozione, si risolve subito il mistero. Risale, infatti, al 1 novembre 2015 l’ultima volta in cui i granata hanno fatto rispettare il fattore campo. La Maddalonese sconfisse col punteggio di 3-1 la Sangennarese, grazie alla rete di Barletta ed alla doppietta di Portone, nella gara valevole per l’ottavo turno. Il terzo posto, ad una manciata di punti dietro Nola e Juve Pro Poggiomarino, era la posizione di una squadra che poi è scivolata al quinto posto.

Da quella partita sono passati quattro mesi e mezzo. Nelle otto partite disputate Loasses & soci hanno racimolato sei punti in otto partite, frutto di sei pareggi e due sconfitte contro Santa Maria La Fossa e Nola. Da fortino inespugnabile, il “Cappuccini” di Maddaloni si è tramutato nell’effetto contrario, allontanando di fatto la Maddalonese dalla lotta alla promozione in Eccellenza. Un incantesimo che è iniziato al 95° della sfida contro il Cicciano, con la rete di Sasà Montaperto a tempo scaduto che fissò il punteggio sul 2-2 e fece infuriare tutto il popolo calatino per una rete convalidata, nonostante il recupero fosse stato superato di dieci secondi.

Fatta eccezione per la vittoria a tavolino contro la Juve Pro Poggiomarino, i ragazzi del ds Carlo Di Vico non riescono più a vincere nella propria casa. Ma domani sperano di regalare al nuovo allenatore Gennaro Di Napoli il trionfo alla prima al “Cappuccini” nel match, in programma alle 15 di domani, sabato 19 marzo, contro il Comprensorio Atellano. Una sfida abbastanza delicata contro un team che ha assoluto bisogno di punti salvezza.