Acquachiara-Volturno, Centanni: “Sarà un derby combattuto”

Sara Centanni dell'Acquachiara
Sara Centanni dell’Acquachiara

Il girone Sud di Serie A2 femminile di pallanuoto entra nel vivo. Domenica ci saranno scontri davvero interessanti al sapore di cloro, per una giornata, la quinta, che promette (almeno sulla carta) di essere uno spartiacque per definire ‘chi può cosa’ e chi invece no. Guardando in Campania  ci sarà il secondo derby stagionale che vedrà di fronte il Volturno e l’Acquachiara, ovvero la seconda della classe (ad un solo punto dal Racing capolista) e una delle due squadre imbattute che con una gara giocata in meno, vuole insidiare proprio la piazza d’onore della graduatoria, occupata da Masciandaro e compagne. Sono 2 i punti che dividono le compagini con le partenopee di coach Barbara Damiani  a 7 punti, in terza posizione al pari del Flegreo.

Il Volturno si sta preparando da lunedì, anche perché dopo la prestazione opaca nella vittoria sulla Cosernuoto, coach Napolitano ha deciso di lavorare di più in settimana per quello che potrebbe essere il match clou della giornata, nonostante Blu Team-Racing Roma e Pescara-Flegreo (tutte gare importanti per la lotta play-off). L’Acquachiara ospiterà il Volturno, dopo aver pareggiato contro il Racing a Roma per 8-8, dopo aver avuto la gara in pugno fino a 10” dalla fine, quando Mandelli ha strozzato la gioia di portare il bottino pieno a casa alle ragazze del presidente Porzio.

Molti danno l’Acquachiara come favorita, o una tra le 3 favorite, per il passaggio di categoria e allora andiamo a sbirciare in casa dlele avversarie delle ‘spartane’.

Sara Centanni con la medaglia d'argento vinta agli Europei U19 di Ostia nel 2014 (foto: facebook)
Sara Centanni con la medaglia d’argento vinta agli Europei U19 di Ostia nel 2014 (foto: facebook)

Sara Centanni, giovanissima, ma già esperta giocatrice partenopea, argento europeo U19 lo scorso anno con le azzurre di Paolo Zizza ad Ostia, resta con i piedi per terra e ha già parole da veterana: “Non siamo partite con particolari aspettative – esordisce -, ci alleniamo e ci divertiamo”. Tre gare e nessuna sconfitta per un gruppo che sembra aver trovato quest’anno la giusta dimensione: “Abbiamo una rosa molto ampia, composta da ragazze di esperienza e da molte giovani che dimostrano di avere carattere. Il nostro segreto? Avere come allenatrice Barbara Damiani”.  Un piccolo passo indietro per la gara contro il Racing, si potrebbe dire che le napoletane sono state sfortunate domenica scorsa, ma la Centanni chiarisce saggiamente: “Non si tratta di sfortuna – continua-, domenica scorsa contro il Racing Roma abbiamo commesso molti errori che non ci hanno permesso di concludere la gara da vincenti. Siamo sempre state in vantaggio, ma abbiamo regalato le occasioni di rimonta facendo sì che la partita finisse in parità. E’ stata anche un po’ colpa nostra”.

Con il Volturno sarà una gara particolare. Le 2 squadre spesso si allenano insieme e giocano in amichevole settimanale, si conoscono molto bene e ci sono ex da una parte e dall’altra tra le fila dell’Acquachiara c’è Acampora che è stata in gialloverde, mentre De Simone del Volturno ha vestito i colori delle avversarie prima di approdare a Santa Maria. La stessa Sara Centanni, ancor giovanissima, fu richiesta dal Volturno nell’anno in cui fu promosso in A1, ma il prestito sfumò. In più, tutti i derby degli ultimi anni sono stati sempre spettacolari e con qualche polemica, anche nei confronti degli arbitri.

“Sicuramente domenica vedremo scendere in acqua due squadre forti – conclude Sara Centanni- , sarà una partita difficile per entrambe, non ci potrà essere margine di errore e nessuno regalerà punti facilmente. Noi Faremo il nostro gioco concentrate e determinate a vincere il match. Quel che è certo è che sarà sicuramente un derby combattuto e dove, mi auguro, vinca la squadra migliore”. Arbitra il signor Barletta, già fischietto del match dello scorso anno a Santa Maria quando il Volturno si impose per 17-14 in una gara accesissima.