Il Centro torna in campo, c’è il derby a Sorrento

Sabrina Natale (Foto Vastano-centrodianabasket.it)
Sabrina Natale (Foto Vastano-centrodianabasket.it)

Partita più decisiva di una finale per il Centro Diana che non ha tempo di gioire per il bel successo di questo weekend contro Bari che subito ha una sfida ancor più importante all’orizzonte. Si recupererà infatti nella serata odierna, con palla a due ore 20.45, sul parquet di Sorrento, il match che vedrà la squadra costiera affrontare il gruppo di coach Moretti. La gara fu rinviata per problemi logistici, ma l’atteggiamento e lo spirito con cui le due squadre ci arrivano è diverso. Sorrento che come Casagiove ha 1 sola vittoria e per il resto sconfitte, è reduce da una settimana di riposo, perchè avrebbe dovuto affrontare la ritirata Corato. Il Centro invece dopo alcune prestazioni incoraggianti finalmente ha ritrovato la fluidità del suo gioco, buone spaziature in attacco e ha offerto una prestazione corale mai così convincente finora. E’ un match davvero decisivo perchè chi vince ha la possibilità concreta di fare un salto importante in classifica verso il quarto posto che, oltre a dare la salvezza immediata, proietterebbe la squadra nella fase playoff, un traguardo non da poco. Sul piano tecnico la squadra sorrentina dovrà fare a meno, come è notizia oramai già da qualche settimana, di Giada Ballardini, che dovrebbe andare in panchina solo per onore di firma. Quintetto giovane e fatto di grande atletismo quello di coach Pietro Di Capua, con Busiello in cabina di regia, Fedele a far valere tutta la sua energia nello spot di guardia, con Isacchi, Errico e Maria Scala a fare un terzetto che è completo sia sotto canestro ma che sa anche farsi trovare pronto sugli scarichi dalla media distanza. Dalla panchina poi altra energia con Federica Scala e Guastafierro, giocatrici atipiche ed eclettiche dal buon tiro, mentre come cambio nel reparto interno c’è Cacace. Caratteristiche che quindi fanno pendere l’ago della bilancia a favore delle padrone di casa, che potranno facilmente appoggiarsi con soluzioni spalle a canestro tese a sfruttare la superiorità fisica. Di fronte però alle difficoltà e alla necessità di sacrificio, il Centro non si è mai tirato indietro e di sicuro dopo quanto mostrato nelle ultime giornate non darà vita facile all’avversario. Un extra lavoro attenderà Correra e Popolo, chiamate a vedersela con avversarie d’esperienza e brave a ruotare sul perno. Importante e necessario sarà il contributo che la ex di turno Claudia Anastasio dovrà dare alle compagne. Oltre che i suoi canestri, servirà la sua leadership col campo come contro Bari. Sfida interessante in cabina di regia dove Busiello di sicuro avrà vita difficile contro l’esperienza di Giannelevigna e la mano infuocata di De Mauro.