FIOCCO BIANCO: F. Campano ai quarti. La Maceratese elimina Cellulopoli



Real Maceratese
Real Maceratese

 

Mercoledì all’insegna dell’incertezza al Fiocco Bianco, infatti per due partite su tre non sono bastati i 50’ regolamentari per decidere chi dovesse passare il turno. Al momento le formazioni che sono già ai quarti di finale, del tabellone principale della competizione sono: Sica Di Bendetto, Calatia Maddaloni, Miseria e Nobiltà, Olympic Center, Futsal Campano e Real Maceratese. Questa sera si attendono le ultime due, che usciranno dallo scontro tra Real Spartaco – Boca Juniors e Ritorno della Marian – Mama Mia. Apre la serata il quarto di finale della Coppa Lorena, che vede opposte San Prisco e Green Garden. Per il verdetto che vale la semifinale si è dovuto ricorrere ai calci di rigore che ha visto primeggiare Green Garden grazie anche all’estremo difensore Sbordone che para due penalty. Il match al termine dei 60’ è finito con il parziale di 6-6. Per il San Prisco in gol La Greca, Simeone, autorete Barbuto, Malvari e doppio Carta, per i semifinalisti Barbato, Barbuto e poker di Mele. Green Garden si aggiunge così a Mini Club e Andreolana, questa sera si deciderà l’ultima semifinalista nello scontro tra Pezzottese e Coffee Break. Il primo ottavo di finale della serata ha visto andare in scena un derby, quello tra Five Aversa e Futsal Campano, compagine di Parete. A passare ai quarti è il F. Campano che si impone per 6-2, grazie alle reti di Assemian, doppio Ponde e triplo Tamburrino, a nulla sono valse le reti di Orabona e Canneva. Big match della serata quello tra Real Macetarese e Cellulopoli Capodrise. Per decretare la vincitrice si è dovuto ricorrere ai tempi supplementari. Il parziale dopo i 50’ era bloccato sul 4-4. Nei tempi supplementari le reti portano la firma di Bonavolontà (autore di cinque reti complessive) e di Costantino (autore di una tripletta). Nei minuti di recupero però Monaco realizza un tiro libero e consente ai suoi, il passaggio del turno. Oltre alla manita di Bonavolontà e la rete di Monaco, per la Maceratese a segno De Cecio, per gli avversari invece rispondono triplo Costantino e Della Valle.