Volalto: in Coppa Italia subito derby contro Aversa



La Volalto in azione

Sarà la Senesi Aversa la prima avversaria ufficiale della Volalto Caserta. Come di consuetudine è  la disputa del primo turno della rassegna tricolore ad alzare il sipario sulla stagione agonistica. Divise in mini gironi di 3 squadre ( anche se non mancano accoppiamenti secchi ndr), le formazioni della cadette ria cercano in questa fase il pass per l’approdo agli ottavi di finale della manifestazione. Le rosanero sono state inserite nel raggruppamento con Gricignano e Aversa. Dunque si comincia il 15 settembre sfidando in casa proprio le normanne.

“La Coppa – spiega l’allenatore delle casertane, Massimo Monfreda – pur rivestendo la sua indiscutibile importanza, in questa fase della preparazione è principalmente una concreta verifica del lavoro sino a questo momento svolto. Poter giocare, poi, contro avversarie di pari categoria in partite ufficiali rappresenterà un ottimo viatico tecnico al ben più difficile esordio in campionato. Certo – conclude il tecnico – questo non significa che snobberemo l’evento. Assolutamente. Non fa parte del nostro dna. Proveremo, compatibilmente, con lo stato di forma attuale, a fare il massimo per rimanere nella manifestazione”.



Intanto, oggi mercoledì 5 settembre, anche Milena Boteva si è aggregata al gruppo. Reduce dai tornei estivi di beach, dove con Federica Barone, è stata una delle grandi protagoniste della prestigiosa Rilastil Cup,la bulgara, terminale offensivo di rara efficacia a queste latitudini, si metterà subito al servizio di Monfreda.

“Dopo una estate fitta di impegni – ha detto l’opposta – avevo bisogno di qualche sano giorno di vacanza. Ora, però, sono carica. Ho tantissima voglia di tornare in campo. Ci attende un campionato difficile, ma lo affronteremo con la serenità di sempre e la convinzione di chi sa di poter far bene. Abbiamo mantenuto intatto il nucleo storico della squadra ed in più sono arrivate tre atlete di categoria. Lavoriamo bene, di certo non mancheranno le soddisfazioni”.