Tufano auspica una Casertana vincente



Tufano, ex Casertana

A Caserta qualche stagione or sono non ha potuto esprimere al meglio tutte le sue potenzialità dovuto nella seconda parte di stagione all’utilizzo in un ruolo non suo. Marco Tufano è reduce da una stagione non positiva con le esperienze prima con la Viribus e poi col Sibilla Bacoli. Si sta allenando duramente in questi giorni con l’Aic Equipe Campania e l’obiettivo è quello di presentarsi in forma smagliante dal punto di vista tecnico e tattico. Le scelte per un calciatore sono fondamentali: “Per me è stato un anno particolare. Partito male e finito peggio a livello di squadra. Se guardiamo a livello personale da esterno di centrocampo ho segnato 6 reti ma purtroppo siamo retrocessi. Fare la scelta giusta è fondamentale conta tanto. Qualcuno mi prese per pazzo l’anno scorso . Due giorni prima di andare alla Viribus rifiutaila Turris per seguire mister Cioffi. Feci una scelta ben precisa : ho un rapporto ottimo col tecnico Cioffi che per me era ed è una garanzia.  Il futuro. “C’è stato un approccio col Nola di serie D. Mister Liquidato mi ha capito:non c’erano i presupposti tra me e loro per cominciare la sfida. Non chiedo la luna ma il giusto.  Aspettiamo. Di ufficiale non c’è niente. Mi alleno per farmi trovare pronto. Importante che un giocatore senza contratto si venga ad allenare per mantenere la forma in una squadra molto importante. Questo dimostra che siamo professionisti. Sfido chiunque in questo periodo senza contratto a venirsi ad allenare sotto il sole anziché andare al mare con le famiglie. Ci prepariamo facendo le amichevoli e un lavoro importante. Saluto i tifosi rossoblù. Mi dispiace per quello che sta succedendo, che parlano e ci giocano conla Casertana. Qualcun ocritica il presidente Verazzo. Io non lo criticherei così tanto facilmente. Nonostante io in passato abbia avuto dei problemi con lui evidenti a tutti che ho risolto, ha sempre costruito una squadra importante per vincere. Mi dispiace per i tifosi e per la città di Caserta che da decenni vedono sempre e soltanto il solito caos. Mi auguro che chi entri come presidente faccia il bene della Casertana. Prima di puntare a vincere con le chiacchiere, bisogna fare progetti importanti”.




P