Prima medaglia per Di Nino con Fesikov

 

Fesikov, sua la prima ‘mezza’ medaglia casertana

Prima medaglia ‘mezza’ casertana ai Giochi Olimpici in corso di svolgimento a Londra. A conquistarla è Andrea Di Nino, coach della Nazionale russa di nuoto che ha preso la medaglia di bronzo nella staffetta 4×100 stile libero. Prima medaglia della spedizione russa in acqua impreziosita anche dalla presenza, tra gli staffettisti, di Sergey Fesikov, atleta dell’A.D.N. Swim Project, il club guidato proprio da Di Nino che, spesso e volentieri, si allena nelle strutture di Terra di Lavoro grazie all’aiuto della Provincia di Caserta. Nel team dell’A.D.N. c’è il fisioterapista casertano Enzo Iodice che, tra qualche giorno, va a Londra per essere al fianco di tutti gli altri atleti della formazione dalla calottina giallonera. Il bronzo russo è arrivato al termine della pazzesca gara che ha visto la Francia strappare l’oro agli Stati Uniti al termine di una rimonta allucinante culminata dal sorpasso subito dal nuovo fenomeno del nuoto americano, Ryan Lochte. Il quartetto francese (Leveaux, Gilot, Lefert ed Agnel) ha, dunque, tolto la medaglia al collo degli americani (Adrian, Phelps, Jones e Lochte) chiudendo in 3’09″93. I primi tra gli ‘umani’ sono stati proprio i russi di Andrea Nino che hanno battuto la concorrenza anche dell’Italia che ha chiuso in settima posizione fermando il cronometro sul 3’14″13.