La Bustino passa di misura, Volturno retrocesso in C

Un'azioen di gioco del match

La Polisportiva Bustino Pescara espugna la piscina di Santa Maria Capua Vetere in gara 2 play out 10-9 e complice la vittoria a Le Naiadi resta in Serie B maschile di pallanuoto. Un’annata cominciata male e finita peggio per il Volturno, a cui non porta fortuna tornare in quella che doveva essere la vasca amica in questo campionato. La gara nell’impianto del Parco Urbano, con una temperatura molto al di sopra dei 40 gradi, ha visto un buonissimo Volturno dal secondo quarto fino ad un minuto dal termine. I gialloverdi di Marco Fusco sotto 2-0 a fine primo quarto (doppietta di Carucci per la Bustino), arrivano al 4-5 di fine secondo quarto. Apre Salemme con deviazione di Dei Rocini, con Sangermano che fa 2-2. Casini sfrutta una doppia superiorità, ma Pasquariello riporta in vantaggio i locali con 2 gol su 5metri. Nell’ultimo minuto i pescaresi vanno a segno due volte con D’Amario e ancora Casini in superiorità, 4-5. Il terzo tempo sorride al Volturno, parziale di 4-2, con Fabio Magliulo che ne mette dentro 2, D’Amario pareggia sul 6-6, Salemme è preciso, ma Santarelli agguanta i sammaritani, prima del tris di Magliulo per l’8-7. Inspiegabile il time out chiamato dagli arbitri, senza che nessuno l’avesse richiesto con gli abruzzesi in controfuga. Nell’ultimo quarto Volturno a +2 con Tarantino, poi il calo, qualche errore e tanta stanchezza. Santarelli è fortunato per il 9-8, D’Amario pareggia dopo la superiorità ad uomini pari e Pasquariello va nel pozzetto per espulsione definitiva. Carucci sigla il sorpasso ospite a 1’22” ed anche Salemme finisce la sua gara. Si ‘muore’ col pallone in mano ed il Volturno saluta la B tra mille rimpianti.

Volturno S.C.  9

Polisportiva Bustino Pescara  10

(0-2, 4-3, 4-2, 1-3)

VOLTURNO: Perfetto, Tatavitto, Pasquariello 2 (2r), Salemme 2, Sangermano 1, Fiengo, Tarantino 1, Magliulo F. 3, Russo, Fusco, Natangelo, Curcio. All. Fusco

POL. BUSTINO: Di Meco, Santarelli 2, Disegno, Casini 2, Carucci 3, Straccini, Dei Rocini, Buttiglione, Orlandini, Giannascoli, Di Ferdinando, D’Amario 3, Di Genova. All. Di Fulvio

ARBITRI: Ferrari e Piano

NOTE: Sprint 2-2, Superiorità: Volturno 1/4 +2 rigori segnati, Bustino 4/13. Pasquariello e Salemme fuori per espulsione definitiva nel 4° tempo. Spettatori 50 circa.

 

Dopo la retrocessione della squadra femminile in Serie A2 è arrivata a sancire la fine, si spera, di un annus horribilis la retrocessione anche per la squadra maschile in Serie C, dopo solo un anno di permanenza in B. Lo scorso anno in estate si festeggiarono 2 promozioni che pareva poter riportare la società sammaritana ai fasti di un tempo e invece in questa stagione è andato tutto male e quando non c’è stato demerito dei giocatori, si sono messi arbitri, giudice sportivo e federazione. Una serie di vicissitudini talmente lunga che sarebbe impossibile dettagliare in poche righe. “La retrocessione non è avvenuta per questa gara, è stata una stagione travagliata – commenta coach Fusco – per le squalifiche, le gare in campo neutro. Certo qualche rimpianto c’è, ma non posso imputare nulla ai ragazzi, soprattutto ai più giovani che sono andati al di là di ogni più rosea aspettativa. Peccato per questo match che avevamo in pugno fino a 3 minuti dal termine”.