Volturno maschile all’esame play-out con la Bustino

Tarantino, ritorna dopo la lunga assenza per motivi di lavoro

Comincia domani la serie play-out del campionato di B maschile di pallanuoto, per decidere quale squadra resterà nella categoria e quale, invece, scenderà in Serie C. Avversaria della compagine sammaritana è la Polisportiva Bustino Pescara, che giunta terz’ultima nel raggruppamento 3 avrà il vantaggio del fattore campo nella sfida al meglio dei 3 incontri. Il Volturno dopo solo un anno dalla risalita, dopo un’annata in cui è successo davvero di tutto cerca il classico colpo di coda per salvare la stagione scandita da squalifiche, assenze e quant’altro. I ragazzi di Marco Fusco si sono preparati bene già a partire dalle ultime due gare di campionato contro Sikelia Palermo e Bari Nuoto, entrambe poi approdate ai play-off come prima e seconda del girone 4. I gialloverdi, sempre e comunque in emergenza e con assenze importanti, hanno perso ieri in allenamento per infortunio alla spalla il giovane Luca Magliulo, mentre Fusco ritrova Tarantino, assente dalla prima giornata per motivi di lavoro. Si gioca domani alla piscina del complesso de Le Naiadi di Pescara alle ore 16 con doppio arbitraggio da parte di De Simone e Navarra. “Finalmente è arrivato il momento decisivo – commenta coach Fusco – e sarà un terno al lotto. L’importante sarà scendere in acqua con il giusto approccio alla gara e poi tenere duro. Non conosciamo bene la squadra, se non Matteo Casini, con trascorsi importanti in Serie A1 e qualche altro. I play-out sono partite strane e non è detto che se vinci in trasferta, poi chiudi la serie in casa. Noi ci proviamo e intanto ho ritrovato Tarantino che anche se non gioca dalla prima giornata è allenato sul nuoto e conosce i miei schemi di gioco, in più è mancino e può risultare un ottimo cambio. Io ci vado con i piedi di piombo sui pronostici e non mi sbilancio – conclude Fusco -, ma cercheremo di fare il meglio anche per coach Napolitano”. Infatti, il tecnico della compagine femminile, nonché vicepresidente del club gialloverde è stato colpito da un grave lutto familiare con la perdita della madre in queste ore. Probabilmente ci sarà un minuto di raccoglimento prima del match. Intanto Fusco dovrà chiedere di buttare il cuore oltre l’ostacolo ai vari Perfetto (tra i pali), Pasquariello (38 gol stagionali) e alle sorprese Salemme, Natangelo e Sangermano (rispettivamente 25, 25 e 23 reti in campionato) e sperare anche in un cambio del vento in quanto a fortuna per avere un risultato favorevole.