Tutto pronto per il derby sannicolese

Grande attesa per Cedri-Koinè

Coach Francesco Miraglia

Nella giornata di domenica 15 aprile si gioca la penultima giornata della regular season del campionato di serie D campano. Per quanto concerne il girone A, tuttavia, il primo verdetto è stato già emesso. Con la vittoria interna di due settimane ottenuta nel derby contro il Cus Caserta la Diagnostic Sud San Nicola ha già staccato il biglietto per la prossima serie C2. Dopo due settimane di rilassamento e pochi allenamenti Buzzoni e compagni si apprestano a tornare in campo, in programma alle 17 (arbitri Ausiello e Nuzzo) nel derby contro i cugini del Koinè, forte di ex del calibro di Fronzino, Scialli, Moretti e Palmese. All’andata i Cedri vinsero 86-77 al termine di una delle più belle viste in stagione e la partita appassionò i tanti presenti anche per l’ottimo atteggiamento avuto dai protagonisti in campo. Per la gara di domani conteranno, forse, le motivazioni. Da una parte la capolista vuol provare a dare un ulteriore segnale positivo ad un’annata tutta da ricordare. Conoscendo il carattere di Tranfa e compagni c’è da credere che rapidamente saranno ritrovati gli stimoli per offrire ancora uno spettacolo piacevole. Dall’altra c’è un Koinè che prima di Pasqua aveva ottenuto importanti vittorie che ne avevano migliorato la classifica e che adesso prova ancora a strappare una posizione migliore. “Sinceramente – ci dice il coach della Diagnostic Sud Francesco Miraglia – non so che chi tipo di basket riusciremo ad esprimere dopo la pausa festiva ed il logico rilassamento avuto dopo aver centrato un grande traguardo. Di certo ci teniamo ad onorare fino in fondo il campionato perché credo che una squadra debba sempre provare a giocare al massimo, anche se per la classifica i due punti possono avere minore valore. Ci sono tante squadre ancora molto impegnate nei vari obiettivi da raggiungere e credo che sia doveroso da parte di tutti conservare un atteggiamento altamente professionale. Per quanto concerne la partita col Koinè mi auguro di rivedere al Palailario la stessa cornice di pubblico dell’andata, con tanta gente pronta a sostenere entrambe le contendenti”. Per quanto concerne le altre casertane, il Cus Caserta si reca a Nocera mentre l’Aics Caserta ospita il Di Bello.