Risultati e classifica del girone 4 di Serie B maschile di pallanuoto



Elios Marsili, allenatore della Rari Nantes Napoli

Nell’ottava giornata di Serie B maschile di pallanuoto, girone 4, vincono le prime due della classifica e mettono in atto la prima vera fuga stagionale. La Rari Nantes Napoli di coach Elios Marsili vince di misura in casa sull’ostico Waterclub Catania per 9-8 e mantiene la vetta della classifica ai danni della Sikelia WP Palermo che ha la meglio sul Volturno privo di 8 uomini per 11-7. Vittorie importantissime per il Bari di Dusan Vidovic che si rilancia al terzo posto, per l’Enzo Grasso che recupera posizioni e per il Pozzillo che batte il Cosenza di Trocciola e Bellone per sperare nella salvezza. In classifica il Volturno di Marco Fusco resta a 10 punti superato dall’Enzo Grasso Siracusa, con cui vanta per ora il vantaggio degli scontri diretti. A pari punti coi gialloverdi c’è il CUS Palermo (sconfitto dal Bari). In fondo alla graduatoria c’è sempre la Rari Nantes Taranto a 0 punti.

Questi i risultati dell’ottavo turno del girone 4 di Serie B maschile:



Sikelia WP Palermo-Volturno 11-7

RN Napoli-Waterclub Catania 9-8

Enzo Grasso SR-RN Taranto 20-7

Pol. Pozzillo-Cosenza 15-10

Bari Nuoto-CUS Palermo 14-9

 —————–

CLASSIFICA:

Rari Nantes Napoli  20

Sikelia WP Palermo  19

Bari Nuoto                14

Waterclub Catania   13

Tubisider Cosenza    12

Enzo Grasso SR         11

Volturno S.C.             10

CUS Palermo             10

Pol. Pozzillo                 6

RN Taranto                 0

—————-

Intanto MANO PESANTISSIMA DEL GUN contro Volturno e Catania, in pratica il VOLTURNO NON GIOCHERA’ PIU’ IN CASA FINO ALLA FINE DEL CAMPIONATO!!!

ecco il provvedimento:

Pallanuoto: Serie B. Integrazione provvedimenti GUN su Volturno SC-Strano Light Waterclub Catania

Il Giudice Unico, avv. Andrea Pascerini, a integrazione del provvedimento emesso in data 3 marzo us, visti gli atti (verbale dell’arbitro e verbale del commissario); valutato che l’incontro si è concluso regolarmente e al termine avvenivano fatti gravissimi caratterizzati da episodi di violenza fisica tra giocatori, alcuni dei quali che, malgrado precedentemenre espulsi nel corso dell’incontro, scendevano di nuovo sul piano vasca ponendo in essere comportamenti violenti; ritenuto che azioni quali quelle descritte nei verbali sono prive di ogni giustificazione ed estranee ai principi di etica e correttezza, cui devono essere informati i comportamenti degli atleti; sospende sino al 30 settembre 2012 i giocatori: Nicola Forcelli, Fabrizio Di Martino, Pasquale Esposito e Marco Cozzuto del Volturno SC e Giovanni Zappalà e Gaetano Punzio della Strano Light Waterclub Catania, tutti per reiterato comportamento violento nei confronti degli avversari al termine dell’incontro.
Squalifica, inoltre, per cinque giornate il campo della società Volturno SC per comportamento del pubblico che, dopo numerose ingiurie, al termine dell’incontro tentava di invadere il piano vasca: mentre qualcuno armato di mazza veniva fermato dall’allenatore del Volturno, altre persone entravano in contatto coi giocatori avversari colpendoli con calci e pugni.

Ricorso inoltrato dal Volturno