Il pazzo derby va al Koinè, Cus ko



Farina duante un timeout

Ci sono voluti due supplementari e 50 minuti di grandissima battaglia, sempre nel massimo rispetto dell’avversario, per decretare il ritorno al successo del Koinè San Nicola di coach Fabio Farina. A cadere è stato il Cus che, nonostante una buona prestazione corale, si è arreso sul filo di lana. Partita equilibrata per due quarti con il Cus in vantaggio nonostante la serata storta di Spadaccio (ancora non al top della condizione fisica). Coach Moretti si affidava soprattutto a Capone e Visca sul perimetro oltre a Del Gaudio per mantenere il muso avanti. Nel terzo quarto il Koinè tenta la fuga presa per mano dal monumentale Ancona ma la partita è tutt’altro che finita. Nel quarto periodo sale in cattedra il giovane Capone ma è un tap in del pivot Pirone a mandare le squadre al supplementare. Nel primo overtime Visca sembra lanciare i titoli di coda a fare del Cus ma i neroarancio non vogliono perdere, nuovamente, con uno scarto minimo. Il possesso finale, sul +2 per i locali, termina nelle mani di Scialli che inventa un jump dall’angolo che griffa l’ennesima parità. Nel secondo overtime, nonostante la stanchezza generale, il Koinè piazza la zampata decisiva grazie a Moretti (prezioso nel catturare rimbalzi offensivi nonostante la stazza non proprio del lungo) e Boccarelli, hombre del partido, che consuma la vendetta dell’ex con canestri pesantissimi. Finisce 78-82 per un Koinè che torna a sorridere dopo tempo immemore.