Volturno: femminile a Siracusa per la salvezza, maschile col doppio impegno



Starace e Valkai del Volturno (foto A. De Frutos)

Il Volturno domani alle ore 13,30 si gioca contro l’Ortigia a Siracusa la permanenza in massima serie femminile, ora che mancano 4 giornate alla fine del campionato ed il team sammaritano ultimo a 2 punti (con 3 di penalizzazione) in classifica, con l’Ortigia a 7 e con una gara da recuperare. Ma la corsa non deve essere fatta sulla società aretusea, che pochi giorni fa ha richiamato in panchina Leone, salutando Tranchina, ma su Bologna e Messina per riuscire a strappare un terz’ultimo posto che significherebbe Serie A1 anche per il prossimo anno. Napolitano per domani ha tutte le effettive a disposizione, anche se in settimana la De Simone è stata colpita da influenza, la Giuliani ha patito un problemino al collo e Ciampichetti, dopo la frattura rimediata al naso contro la Fiorentina si è allenata in maniera ridotta. Ma ha voluto esserci contro le ex compagne. Altre ex sono Starace e la stessa Giuliani. Napolitano nelle sue dichiarazioni pre-gara è stato schietto, affermando: “Contro l’Ortigia bisogna vincere. Per noi sarà l’ultima spiaggia. Questa è una gara in cui dare tutto e in cui devono esserci tutte e stringere i denti. In settimana abbiamo lavora con tranquillità e bene, rivedendo anche dei video e cercando di limare i soliti errori, studiando anche le caratteristiche avversarie”. Intanto domenica la società sarà presente alla riunione Federale con le società di A1 femminile ad Ostia (ore 14,30) e lunedì la Procura Federale dovrebbe emettere la sentenza circa l’esposto del Bologna che ha coinvolto Napolitano e Masciandaro, e per cui il procuratore federale ha chiesto 2 anni di squalifica per comportamenti antisportivi. Martedì scorso per la prima volta sono stati ascoltati in udienza i tesserati del Volturno.

Per quanto concerne la compagine maschile, invece, sarà un week end molto intenso con due gare tra domani e domenica per i recuperi del girone 4 di Serie B. I gialloverdi di Marco Fusco saranno impegnati contro il Waterclub Catania nel match valevole per la quinta giornata (completamente cancellata per maltempo tre settimane fa) alle ore 13,30 e poi contro il Cus Palermo, dopodomani sempre in casa a Santa Maria alle ore 13,30. Un doppio turno casalingo in cui potrebbero arrivare non solo punti salvezza, ma forse per cominciare a sperare in qualcosa in più, date le ultime due vittorie in campionato e il quarto posto ad un punto dal Catania in graduatoria. “Siamo abbastanza tranquilli e fiduciosi – ha commentato il tecnico Fusco – e speriamo di poter fare risultati buoni per la classifica. Mancheranno Salemme squalificato per 2 turni e Tatavitto, per motivi lavorativi, per il resto ho recuperato anche qualche giocatore”.



Fusco, tecnico del Volturno