Ferraro: “Bel regalo di compleanno e ora sotto con il Grottaglie”

Il tecnico della Casertana ha festeggiato 43 anni, amarezza per Caracciolo

Giovanni Ferraro nel dopo gara

Regalo migliore per i suoi 43 anni non poteva arrivare. Il successo contro la Virtus Casarano ha permesso alla Casertana di riprendere la rincorsa alla vetta. Un 2-1 che probabilmente non rende giustizia alla prova dei falchetti, ma l’importante è essere usciti dal campo con i tre punti. “Dovevamo vincere in ogni modo. Farlo così ci rende ancora più fieri di questi ragazzi. Lo ripeto ormai da tanto tempo: ho a mia disposizione un gruppo valido, importante e i risultati ci danno ragione. Siamo contenti per questo successo perchè testimonia l’ottimo lavoro che stiamo svolgendo durante la settimana. Di Ruocco? Non è la prima volta che Rosario strappa applausi. E’ una forza della natura ed è davvero un’impresa fermarlo. Adesso però ci concentriamo su un altro ostacolo da superare, quel Grottaglie che all’andata perse 7-2 e che oggi si è arreso al Nardò. Troveremo perciò una squadra assetata di punti e sarà una battaglia”.

Dispiaciuto invece Fabrizio Caracciolo che non ha avuto neppure il tempo di esultare per il momentaneo pari di Galdean: “E’ successo tutto rapidamente ed è un peccato perdere così. Non ho nulla da rimproverare ai miei. Ce la siamo giocata alla pari costruendo diverse occasioni da rete. Poi un rimpallo ha premiato la Casertana che comunque ha vinto con merito. Dobbiamo rimboccarci le maniche e ripartire dalle cose positive viste oggi”.