Cellole di misura sulla Martinese

Gli ospiti si sono presentati al comunale di Cellole con il chiaro intento di portare a casa un punto

Real Martinese
La fortuna aiuta gli audaci, ed oggi dopo tanta sfortuna il Cellole di mister Cimino ha realizzato la rete della vittoria nel finale di partita grazie ad una punizione calciata da Mirra e deviata dalla barriera, deviazione fondamentale dato che l’incolpevole Falconetti nulla ha potuto contro la decisiva deviazione. Gli ospiti si sono presentati al comunale di Cellole con il chiaro intento di portare a casa un punto, dall’altra parte hanno trovato i locali che se pur privi di Giuseppe Martino squalificato e degli infortunati Paduano e Iovino, hanno sfoderato una buona prestazione meritando alla fine i tre punti. Pronti via e Lucciola si involava sulla sinistra entrando in area da posizione defilata, sulla sua conclusione si opponeva alla grande l’estremo difensore ospite Falconetti che con il corpo in uscita alla disperata deviava in angolo. Al 9° Di Palma colpiva di testa in area del Cellole, ma la sua conclusione terminava sul fondo alla sinistra di Migliore. Al 14° Bartolini si incaricava di calciare un corner dalla destra, in area svettava di testa Carlucci e la palla terminava sul fondo alla sinistra di Falconetti. Al 44° Francesco Ruberto dalla grande distanza calciava una punizione che sorvolava di un niente la traversa della porta difesa da Falconetti. Al 59° Lucciola si involava sulla sinistra e arrivato sul fondo metteva al centro un perfetto traversone per la testa di Mirra, il numero 3 locale colpiva ottimamente di testa, ma splendida è stata la risposta di Falconetti, il quale con un bel colpo di reni deviava oltre la traversa. Al 67° Palombi apriva gioco a sinistra per Losano, il quale veniva ottimamente anticipato da D’Amico nel momento di colpire verso la porta difesa da Migliore. Al 70° mister Cimino fa uscire un difensore per l’inserimento di una punta tentando il tutto per tutto per vincere la partita. Al 75° Francesco Ruberto calciava una punizione dai 25 metri , l’estremo difensore ospite Falconetti aiutato dalla propria stazza parava in presa alta. Al 82° i locali pervenivano al vantaggio, per un fallo sul capitano Bartolini il direttore di gara Volpe di Napoli decretava un calcio di punizione a circa un paio di metri dall’area di rigore della squadra ospite, si incaricava di calciare la punizione Mirra, il quale aiutato da una decisiva deviazione della barriera realizzava la rete della vittoria. Ultimi minuti con il Cellole in pieno controllo del risultato e gli ospiti che tentavano una reazione, la quale non portava i frutti sperati.    

A.S. Cellole  – Real Martinese =  1 – 0

 
AS Cellole: Migliore, D’Amico,(70° Gambardella), Mirra, Guida, Mazzone, Cimino, Azzuè, Carlucci, Ruberto, Bartolini, Lucciola. 
A disposizione: Breglia, Di Serio, Lisenni, Lepore, Lamberti.
All. Michele Cimino.
 
ASD Real Martinese: Falconetti, De Matteo,(79° De Gennaro), Ventrone,(78° Zigurella), Di Palma, Avenia L, Cipullo,(64° Sticco), Castaldo, Rinaldi, Losano, Palombi, Avenia G.
A disposizione: Cipullo Luca  
All.
 
Arbitro:        Sig. Ruggiero Volpe di Napoli
 
Marcatori:   82° Mirra
 
Ammoniti:   Cimino, Azzuè, Bartolini, Lucciola, (Cellole)      
                     Avenia L, Castaldo, Palombi, (Real Martinese)
 
Giuseppe Verrico