L’Aversa non sfonda il muro dell’Ebolitana: finisce 0-0

Nella sfida del 'Bisceglie' nè vinti nè vincitori

Un'azione di gioco dell'Aversa

Il pari esterno col Vigor Lamezia dà morale agli uomini di mister Romaniello, che su un terreno pesante ospitano l’Ebolitana. La prima emozione del match arriva dagli ospiti e su calcio piazzato. Izzo impegna Gragnaniello che devia la palla in angolo. Al 20° minuto, la Normanna esce allo scoperto, Grieco pesca Longobardi sul filo del fuorigioco, il numero nove granata supera Nicastro ma è poco preciso nella conclusione, nulla di fatto. Al 22° minuto è ancora Izzo che ci prova, dall’out di sinistra impensierisce l’estremo difensore normanno con un tiro-cross molto teso ed indirizzato nello specchio della porta, Gragnaniello però ci metto i guantoni e devia. L’Aversa Normanna risponde, Grieco raccoglie un pallone a limite dell’area e con un destro potente fa vibrare il pubblico granata, la palla sorvola di poco la trasversale. Al 26° mister Romaniello è costretto al cambio, fuori Vitale per un problema muscolare dentro Piccirillo. I primi trenta minuti di gara evidenziano la superiorità dell’Aversa Normanna, ma gli ospiti si difendono bene, concedendo ben poco alle offensive granata. Al 31° minuto i padroni di casa lamentano un calcio di rigore, Longobardi in area prova il tiro ma Perrino blocca la palla con un braccio, per il direttore di gara è tutto regolare. Un minuto dopo è ancora Longobardi l’autore dell’ennesima offensiva. Dall’out di destra Grieco crossa al centro, a due passi dalla porta Longobardi di testa mette fuori. Al 36° minuto è sempre Longobardi che va vicinissimo alla rete, Petagine pennella un cross per lui in area di rigore, tutto solo perde tempo e palla,  suscitando la rabbia del pubblico presente. La giornata sembra essere sfortunata per il numero nove granata, al 40° minuto ci prova da fuori, posizione leggermente defilata ma Nicastro gli nega la gioia del gol deviando la palla sulla traversa. La prima frazione di gara si chiude a reti inviolate dopo un minuto di recupero. Nelle ripresa l’Ebolitana si rende subito pericolosa, su calcio piazzato Palumbo impegna Gragnaniello, distendendosi devia la palla in angolo. Al 9° minuto della ripresa, Letizia decide di fare tutto da solo, prende palla a centrocampo e si invola al limite dell’area di rigore, ci prova da fuori ma il tiro è lento e prevedibile che finisce nelle mani di Nicastro. Un minuto dopo è Marano che ci prova, tiro dal limite e palla che fa la barba al palo, netta la superiorità dei padroni di casa. Al 59° minuto, l’Ebolitana si fa viva dalle parti di Gragnaniello, dalla sinistra palla al centro di Palumbo ed in mischia De Pascale tocca con la punta sfiorando il palo, dando l’impressione del gol, nulla di fatto. Al 62° minuto, nuovo cambio per l’Aversa Normanna, fuori Grieco, spento quest’oggi e dentro Pisani. Anche mister Giacommaro effettua un cambio, al 69° fuori Perrino dentro Venneri. Al 71° minuto, grave incertezza della retroguardia granata, palla che finisce sui piedi di Palumbo che però non ne approfitta, il tiro è fuori, nulla di fatto. Al 75° ancora un cambio per l’Ebolitana, fuori Palumbo dentro D’Ancona, applausi per l’ex granata. Un minuto dopo, su calcio piazzato di Gatto, il direttore di gara annulla una rete a Castaldo per evidente offside. Mister Giacomarro prova a giocarsi la carta Corsino che preleva uno spento Colella. Al 92° minuto, su cross di Letizia, Petagine spreca un buon pallone, a tu per tu col portiere spara incredibilmente la palla in curva. Le offensive granata, ormai, sembrano non sortire alcune effetto, l’Ebolitana si difende bene ma è sterile in attacco, dopo l’uscita di Palumbo gli ospiti si limitano a difendere il pari, ottimo per i bianco-blu ma che serve a poco agli uomini di Romaniello che avrebbero meritato sicuramente la vittoria. Dopo cinque minuti di recupero, il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi.

Aversa Normanna; Gragnaniello; Diana; Letizia; Gatto; Castaldo; Petagine; Marano; Longobardi; Vitale; Grieco.

A disp; Russo; Campanella; Zolfo; Pisani; Piccirillo; Varriale; Varsi.

All. Romaniello

 

Ebolitana; Nicastro; Esposito; Perrino; Sekkoum; Nigro; De Pascale; Colella: Toscana; Palumbo; Izzo; Broso.

A disp; Longo; Angiò; Corsino; D’Ancona; Giudice; Liguori; Venneri.

All. Giacomarro

 

Arbitro; Sig. Lanza di Nichelino

Ammoniti; Nigro (E), Gatto (AN)