Il ciclone Rima è più forte del diluvio, il Gladiator sbanca il “Borsellino” di Volla

Il maltempo non blocca i nerazzurri che stravincono con una prova di forza dell'intera truppa

I tifosi nerazzurri presenti a Volla nonostante il diluvio (foto di Chrystian Calvelli)

Sotto il diluvio che ha colpito la regione Campania ma che ha fatto solo il solletico al quasi perfetto manto erboso del “Borsellino” di Volla, uno straripante Gladiator annichilisce il Virtus Volla con 0-5 senza scampo che afferma ancora una volta la grande verve offensiva nerazzurra. I ragazzi guidati dal mister Macera tornano a vincere in trasferta dopo i due passaggi a vuoti conseguiti a Procida e San Giorgio a Cremano e salgono momentaneamente al secondo posto dietro alla capolista Savoia a causa della sospensione della gara tra il Monte di Procida ed il Torrecuso. Durante Rima è il grande protagonista della partita avendo siglato una tripletta che ha aperto le porte al trionfo sammaritano, dedicato all’addetto stampa nerazzurro e nostro grande inviato Daniele Luongo che sabato ha perso il nonno (da parte dell’intera Redazione di Sportcasertano le più sentite condoglianze). Il tecnico Macera deve fare ancora a meno di Noviello, Panariello ed Armonia ma ritrova Martone e Di Palma dopo aver scontato le rispettive squalifiche. La mezzapunta Bizzarro rientra dal primo minuto al fianco di Rima e Russo nel trio d’attacco avanzato nel 4-3-3 nerazzurro, Guadagnuolo parte dalla panchina. Il Virtus Volla non è quello dello scorso anno quando conseguì il secondo posto in Eccellenza dietro il Ctl Campania: di quella squadra è presente solo l’attaccante Bottone. Nei primi minuti l’incontro è vibrante con i vollesi che non sembrano pagare la inferiore qualità rispetto ai nerazzurri. Il primo tentativo della partita spetta al terzino destro sammaritano Arietano che ci prova da fuori area con la palla che termina alta(9’). I padroni di casa replicano con un colpo di testa di Bottone su cross di Cozzolino che sorvola la traversa (18’). Dopo la parata di Crispino sull’angolo calciato da Rima (27’), Bottone si costruisce l’occasione per portare avanti i suoi ma uno smagliante Iafullo riesce a murare la sua battuta a rete (28’). Tirato il sospiro di sollievo, il Gladiator si butta in avanti e va in vantaggio. All’altezza della trequarti laterale Bizzarro pennella un pallone importante per Rima che anticipa Crispino e firma lo 0-1. Grande euforia per i circa 60 spettatori sammaritani che sono giunti ad incitare la squadra nonostante il cattivo tempo e che meritavano una prova devastante dei propri beniamini. Rima è insaziabile: al 45’ recupera palla, scambia con Russo e caccia dal cilindro uno tiro ad effetto che si spegne nell’angolino e manda i suoi nello spogliatoio con il doppio vantaggio a favore. Ad inizio ripresa sale ancora in cattedra l’esterno ex Sarnese che riceve palla da Russo e sigla la sua tripletta personale che gli consente di salire a 4 reti in classifica marcatori. Il Virtus Volla non ci capisce più nulla ed al 54’ subisce lo 0-4 con la realizzazione di Bizzarro su assist di Di Pietro. Anche quest’ultimo, centrocampista di ottime qualità che da quella marcia in più all’intero reparto, timbra il tabellino con un tap-in semplice dopo che il colpo di testa di Caiazza, sugli sviluppi della punizione di Rima, era finito sulla traversa (58′). Solo dopo lo 0-5 ritornano a farsi vedere i locali che tentano di pervenire almeno alla rete della bandiera. Prima Silvestro (68′), poi Cozzolino (75′) ed infine Loasses (80′) si proiettano al tiro ma Iafullo non ne vuole sapere di sporcare il risultato che permane sullo 0-5 fino alla fine della partita.

VIRTUS VOLLA: Crispino, Orefice (46’ Maggio), Giordano, Rea, Casapulla, D’Urso, Cozzolino, D’Alessandro, Sansò (65’ Loasses), Bottone, Foresta (64’ G. Silvestro). A disposizione: G. Parlato, A. Silvestro, Esposito, Mantice. Allenatore: Nunziata.

GLADIATOR 1924: Iafullo, Arietano, Florese, Vitiello (75’ Leone), Caiazza, Criscuolo, Bizzarro, Martone, G. Russo (66’ Guadagnuolo), Rima, Di Pietro (66’ Bonavolontà). A disposizione: De Filippo, Di Palma, Luce, Aurino. Allenatore: Macera.

ARBITRO: Bariola di Piacenza.

ASSISTENTI: Cerchiaro e Spiniello di Avellino.

RETI: 34′, 45′ e 51′ Rima (G) ; 54′ Bizzarro (G) ; 58′ Di Pietro (G).

NOTE: spettatori 100 circa con numerosa rappresentanza sammaritana ; angoli 4-3 ; ammoniti Casapulla, D’Alessandro, Bottone (V), Caiazza (G).