Il Capua ci prova, ma i due punti vanno al Matera



Danilo Aragosa

Nulla da fare per il Capua di coach Fiorillo che, al cospetto dell’imbattuta capolista Eosolare Pielle Matera, deve alzare bandiera bianca. Troppo forti i lucani che, insieme al San Michele Maddaloni, stanno dominando la stagione regolare nel raggruppamento A. non riesce, quindi, ai capuani il tentativo di allungare la striscia di vittorie consecutive dopo i due successi nelle ultime due settimane e che avevano mosso, finalmente, una classifica che iniziava a farsi pesante. Quella contro una delle corazzate di questo raggruppamento, però, non poteva certo essere la sfida per il tris di vittorie e quindi i giallorossi potranno ripartire con la consapevolezza di poter ripartire dalla prossima settimana, quando il calendario metterà di fronte alla truppa di coach Fiorillo un avversario più alla propria portata come i napoletani del Centro Ester Barra per un ‘face to face’ che vale uno spareggio. Una sconfitta difficile da digerire anche per come si è arrivati alla debacle final. Aragosa e compagni, infatti, hanno resistito più o meno per trenta minuti di gioco restando attaccati ai canestri di D’Ercole che non ha fatto altro che continuare a martoriare la retina capuana per tutta la durata del match. Negli ultimi dieci minuti, però, Capua cede definitivamente il passo chiudendo solo con tre uomini in doppia cifra e Johnson miglior marcatore a quota 13.

BASKET CAPUA                   56
EOSOLARE MATERA         67
(10–15; 30–36; 43–50)



BASKET CAPUA: Aragosa 5, Ranieri 4, Santoro 7, Branca 10, Montuori 12, Piccerillo, Jalloh 5, Johnson 13, Violante, Vinciguerra ne, Salzillo ne,  Callisto ne.
All.  Fiorillo.
EOSOLARE MATERA: D’Ercole 26, Zaccaro, Larocca 10, Passatelli ne, Lo sito 2, G.Resta 2, Tralli ne, Vignola 14, Paternoster ne, F.Resta 14. All.Cotrufo.
ARBITRI: Trematerra ed Esposito Abate