La Renauto Casapulla brinda al primo successo

Primo sorriso dell’anno per la Renauto 2000 Casapulla che supera 69-54 il Secondigliano e lascia il fondo della graduatoria. Una tripla di Napoletano apre i giochi e in pochi giri di lancette è 8-2 in favore dei gialloviola, spinti dai contropiede di Olivetti e da una difesa che concede pochissimo. Tutto lo starting five di casa convince e solo sul finire della frazione i napoletani accorciano il divario, risalendo fino al 14-11. Nel periodo seguente è sempre il Casapulla a comandare; il copione è lo stesso: difesa e contropiede, con tutti gli effettivi che a turno feriscono la retroguardia ospite e anche chi entra dalla panchina, come De Ninno e De Lucia, dà il suo contributo alla causa. Così il team del patron Renzo Lillo vola a +16 poco prima dell’intervallo lungo. Ma sul finire Olivetti rimedia una gomitata, non vista da duo in grigio, e le susseguenti proteste gli costano un tecnico che Malfettone converte dalla lunetta e Falconieri capitalizza al massimo con un gioco da tre punti che chiude 34-23 la prima metà. D’Aiello ed Napoletano suonano la carica nella ripresa, mentre Ventriglia trova una bomba importantissima. I viaggianti sbagliano tanto, ma con grinta e pressing riescono a generare confusione nell’attacco di casa e grazie a Falconieri, Bocchetti e Londra tornano sotto la doppia cifra di svantaggio (51-44 al 30’). Nella frazione conclusiva è un monologo casertano: D’Aiello e Olivetti mandano al tappeto i rivali, beneficiando anche delle ‘grandi T’ (ed espulsione di Ambrosino) fischiate ai partenopei, che litigano col canestro e danno il via libera al successo stagionale numero uno della truppa di coach Merola.

 

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla