Colletto lancia la sfida: “Battiamo la Casertana e ci rilanciamo”

Mimmo Colletto in azione

La Casertana domenica incontrerà un avversario ferito nell’orgoglio dopo il 4-0 rimediato a Sarno. Un ko pesante che non è andato giù a dirigenti e staff tecnico. I rossoneri perciò avranno l’obbligo di riscattarsi conquistando così la prima vittoria stagionale. Tante insidie dunque per Feola e i suoi come conferma Mimmo Colletto, esperto centrocampista nocerino: “A Sarno è mancata la mentalità, abbiamo sbagliato tutto e siamo usciti dal campo con una sconfitta meritata. Domenica prossima avremo la possibilità di rialzare la testa anche se incontreremo una Casertana rigenerata dopo il 3-0 alla Turris. Ci attende un compito non semplice, ma dobbiamo provarci”. Colletto sarà out per una infiammazione ai flessori ma conosce bene i falchetti e mette in guardia i suoi compagni: “E’ una squadra rinnovata rispetto ad un anno fa. La vittoria sui corallini li ha galvanizzati e proveranno subito a ripetersi. Dovremo essere bravi noi a fare la partita e sbloccarci”. Nell’unico precedente i rossoblù vinsero con un pizzico di fortuna grazie ad una doppietta di Sarli che negli ultimi cinque minuti cambiò volto all’incontro: “Fu una grande prova da parte nostra – ricorda Colletto – ma non raccogliemmo nulla. Il calcio è fatto di episodi e loro con due tiri in porta vinsero. Motivo in più per rifarci quest’anno”. La salvezza è l’obiettivo dell’undici guidato da Montalbano e ottenerla in anticipo non sarà facilissimo visto l’equilibrio che c’è nel girone: “Se riuscissimo a soffrire meno rispetto allo scorso torneo sarebbe bellissimo – conclude il mediano. Non dimentichiamoci che in questo raggruppamento c’è un livellamento estremo. Si gioca più a calcio, i valori tecnici sono più elevati e ne vedremo delle belle. La nostra meta è fissata, vogliamo raggiungerla al più presto e per farlo dobbiamo iniziare a vincere da domenica”.