Valentino, Mangiacapre e Parriniello cercano ai Mondiali il pass olimpico



Domenico Valentino

Tre pugili casertani alla ricerca del pass olimpico per Londra 2012-in occasione dei Campionati Mondiali di boxe in programma a Baku in Azerbaijan dal 25 settembre all’8 ottobre. Si tratta di Domenico Valentino (60 kg.) del Gruppo Sportivo Fiamme Oro e della Società Medaglie d’Oro di Marcianise, campione mondiale uscente, già olimpionico di Atene e Pechino; di Vincenzo Mangiacapre (64 kg) del Centro Sportivo Esercito e della Società Excelsior Marcianise, vicecampione italiano e bronzo europeo e di Vittorio Jahyn Parrinello (54 kg.), del Centro Sportivo Esercito e della Pugilistica Matesina di Piedimonte, bronzo agli ultimi mondiali militari, già olimpionico a Pechino. La Nazionale Azzurra Elite è stata ufficialmente presentata, prima della partenza dall’Italia, ad Assisi, dove ha sede il Centro Nazionale Federale della Boxe, alla presenza del presidente della FPI Franco Falcinelli, dei tecnici e delle Autorità locali. I campionati si svolgeranno all’Heydar Alijev Sport Exhibition Center di Baku e daranno la possibilità ai primi dieci atleti classificati in ogni categoria di guadagnare la qualificazione per Londra 2012. Come è noto ai mondiali non prenderà parte l’altro pugile casertano Clemente Russo, che ha già in tasca il pass per le Olimpiadi grazie alla vittoria nelle World Series. E intano a completamento del “magic moment” del pugilato casertano, ai campionati italiani femminili si è confermata tricolore Annunziata Patti (detta Nunzia) dell’Excelsior Boxe “Energia Viva by Egl” di Marcianise in occasione dei campionati Italiani eliteFemminili tenutisi a Barge in provincia di Cuneo. L’atleta di Marcianise ha difeso la corona già in suo possesso battendo 17 a 10 Laura Passatore (Asd Boxe Chieri) che ha tentato inutilmente di tenerla a distanza con il jab sinistro nello spettacolare incontro della categoria dei 64 chilogrammi. Un incontro nettamente dominato dalla Patti, che ha anche ricevuto il premio come miglior pugile della serata. “Attendiamo con fiducia l’esito dei mondiali –sottolinea il presidente del Coni provinciale Michele De Simone- il pugilato è il fiore all’occhiello dello sport casertano e alle olimpiadi  storicamente abbiamo sempre brillato con presenze significative a cominciare da Los Angeles con il bronzo di Angelo Musone”.