Il Bellona si fa male da solo, la Trilem ringrazia

Mister Apisa

Ormai il Bellona ci ha fatto l’abitudine. Sul più bello i gialloblù non infliggono il colpo del ko e si fanno rimontare. E’ accaduto anche oggi contro la Trilem Napoli (C1) quando al ventesimo il parziale era di 5-1 per i casertani. Dopo dieci minuti della ripresa la Wonder Line si è fatta sotto riuscendo anche a pareggiare. Ad una manciata di minuti dalla fine caleni in inferiorità numerica e per gli ospiti è stato facile trovare le reti del sorpasso per il 6-8 finale. In chiave campionato un po’ deluso mister Apisa che avrà un mese di tempo per correggere la rotta dei suoi: “Commettiamo ancora errori che poi ci costano molto caro. Dispiace perchè avevamo il match in pugno e avremmo potuto anche vincerlo. In settimana lavoriamo tanto ma poi il sabato alla prima disattenzione ci fanno gol. Rimbocchiamoci le maniche e ripartiamo”. Interessanti novità intanto giungono dal settore giovanile. Il Bellona parteciperà all’under 21 nazionale dando così l’opportunità ai più giovani di fare esperienza ed essere pronti tra un anno per la prima squadra. “Ci darà una mano Mario Cipro – conferma Apisa – che ha un’esperienza infinita con i ragazzi perchè è da loro che vogliamo ripartire per garantire il futuro a questo sport. Abbiamo un nuovo portiere (Ragozzino) e Gulleri che per motivi di lavoro ha deciso di avvicinarsi a casa e siamo lieti di averlo tra le nostre fila. Sarà un Bellona più forte di un anno fa, magari capace di conquistare la salvezza già al termine del girone di andata per poi provare a fare ancora meglio in quello di ritorno. Sarà dura perchè il livello si è alzato e molte squadre hanno investito parecchio per primeggiare. Da parte nostra non c’è nessuna pressione. Il gruppo deve e sarà ancora la nostra forza”.