Riecco il Clan: a Napoli contro l’Alcott finisce 38-0 per i sammaritani

Giany Bozna del Rugby Clan, oggi in meta

Dopo la pausa del campionato di Serie C di rugby, girone Campania, il Clan Santa Maria Capua Vetere torna più in forma che mai e batte a domicilio l’Alcott Napoli con un perentorio 38-0 sul campo del CUS a Fuorigrotta. Partita accorta e giocata con spirito di sacrificio per i ragazzi di Paolisso che tornano così sugli standard di gioco di inizio gennaio. Le 6 mete a 0 la dicono tutta sulla voglia che aveva il Clan di riprendersi dopo la cocente battuta d’arresto di 2 settimane fa ad opera del Salerno. Nel primo tempo sono andati a segno il rumeno Bozna, seguito da Di Mauro e da Munno che con la sua velocità ha eluso la difesa partenopea. Nella ripresa ci hanno pensato capitan Leonelli, il meta-man gialloblù Ciarmiello e ancora Di Mauro, il quale si sta ritagliando sempre di più un ruolo importante in squadra. Per quanto riguarda le trasformazioni, invece, Alessio Villano ha centrato 4 volte su 6 i pali, sbagliandone soltanto 2, dagli angoli. I gialloblù hanno subito, però, l’espulsione di Busico, per un colpo ad un avversario Di Francia, dopo che questi aveva commesso l’ennesimo brutto fallo su Leonelli. “Questo giocatore da sempre gioca in maniera scorretta – commenta Paolisso -, anche l’arbitro lo sapeva e spero che per Busico la squalifica non sia lunga”. Il tecnico, circa la gestione del match da parte dei suoi, prosegue affermando: “Non voglio usare toni trionfalistici, ma posso dire di aver rivisto il Clan di qualche tempo fa. Forse non abbiamo fatto una partita perfetta, ma abbiamo giocato con la testa e con spirito di sacrificio, ma soprattutto con la voglia di vincere. Sono contento per tutto l’ambiente e per come ci hanno aspettato al campo i dirigenti e le ragazze della femminile per festeggiarci. Non veniamo da un buon periodo ed abbiamo bisogno di tutti quanti attorno a noi”. Ma il tecnico sa che questa vittoria non è stato un episodio: “E’ la summa del lavoro di qualche settimana. Ho dovuto curare più il gruppo che gli allenamenti, dopo tutto quello che ha visto coinvolto Concilio. Non è stato facile allenarsi, ma poi ci siamo messi sotto con il lavoro atletico e tutto il resto e venerdì sotto la pioggia battente abbiamo fatto allenamento in 24 e lì ero certo della risposta dei ragazzi sul campo. E così è stato”, conclude Paolisso. Ora il Clan sale a quota 77 punti, consolidando la leadership del girone campano di C e attende il Torre del Greco in casa tra due domeniche dopo un altro turno di riposo, dato che la gara contro il Fortore (escluso dal campionato) non si giocherà.