Clan di misura sulla Partenope Pomigliano

Il piazzato della vittoria per il Clan, firmato Alessio Villano

Il Clan Santa Maria Capua Vetere supera di misura, 3-0, la temibile Partenope Pomigliano e incamera il tredicesimo successo su 13 incontri nel campionato di Serie C di rugby. Una gara combattutissima, molto bella e con grandi difese che per i sammaritani racchiudeva tante motivazioni diverse. Nonostante la testa fosse altrove per i ragazzi di Paolisso, i gialloblù sono scesi in campo (per la prima volta a Santa Maria in questo campionato) per continuare la striscia di vittorie, ma si è capito subito che gli ospiti non avrebbero mollato nemmeno un centimetro. Fasi su fasi di gioco, molti interventi del medico di campo e poche emozioni. Il Clan schiera Arzillo in prima linea, dove ritrova Regna, con Di Mauro in terza e Munno e Allegretta all’ala. In panchina Picone, tornato in squadra la scorsa settimana. Capitan Leonelli e compagni vogliono una vittoria da dedicare allo sfortunato Concilio, operato sabato scorso a Castevolturno, con tanto di maglietta numero 11 ritirata, fino all’eventuale rientro del giocatore. Partita subito in salita per i locali con Bozna che si prende un’ammonizione e lascia i suoi in 14 per 10 minuti. La punizione da metà campo di Galvagno è bassa e debole e non centra i pali. Al 17′ anche il piazzato di Alessio Villano finisce lontano dai pali. a pioggia non smette di cadere ed ogni mischia è una lotta nel fango, ma nessuno si tira indietro. Fa specie, però, vedere il nervosismo dei sammaritani. Nel primo tempo, non succede quasi più nulla e si va al riposo sullo 0-0. Nella ripresa al 53′ anche il Pomigliano resta in 14, ma anche il Clan non ne approfitta. I sammaritani più volte non riescono ad andare in meta, cacciati indietro dall’arcigna difesa ospite e il gioco dalla touche non è dei migliori. Paolisso cambia un po’ le carte con delle sostituzioni e al 72′ Alessio Villano sblocca il risultato con una punizione dai 30 metri. Nel recupero ancora un giallo per la compagine cadetta della Partenope, stavolta, il cartellino tocca a Coppola. Il Clan gioca alla mano, ma non sfonda. E al 5′ di recupero Alessio Villano potrebbe portare a 6 i punti gialloblù, ma il suo calcio non va e l’arbitro fischia la fine del match. Tutti a centrocampo per il rito finale, con il Clan che resta a parlottare col tecnico e con la maglia di Concilio stretta tra le mani e con una vittoria dedicata a lui. I sammaritani salgono a quota 62 punti in classifica, con trequarti della regular season in tasca. Nonostante le sventure, la pioggia, gli avversari… nessun timore… vincono sempre (parafrasando il motto sammaritano).