Casertana la regola del tre colpisce anche il Sapri

La festa rossoblù a fine gara

La Casertana non tradisce le attese e sbanca lo ‘Squitieri’ di Sarno battendo 3-1 un buon Sapri. Cioffi recupera in estremis Parisi che va a far coppia con Miale al centro della difesa. In mediana c’è Marciano al posto di Pontillo mentre in avanti D’Isanto titolare con Sarli in panchina non al top. Ad accendere la sfida ci pensa Capparella al 16’. Corsale batte velocemente una punizione, l’esterno prende la mira e dalla sinistra  lascia partire un tiro che Coscia vede infilarsi sul palo più lontano. Primo centro per l’esterno romano. Rispondono i padroni di casa con Izzo che sfrutta una torre di Alessandrì e da buona posizione calcia a botta sicura ma alza troppo la mira. Il match ristagna molto a centrocampo con i gialloblù che le provano tutte per pareggiare mentre gli ospiti si affidano al contropiede. Al 37’ da una punizione di Corsale nasce un nuovo pericolo: Mialemette al centro e D’Isanto in spaccata arriva con un attimo di ritardo. Più niente fino all’intervallo. Ad inizio ripresa Pepe inserisce Albano al posto di De Bellis ma sono nuovamente i falchetti a rendersi pericolosi con Capparella che prova dai venti metri. Coscia perde la sfera ma l’arbitro ferma il gioco per una posizione di offside. Il numero setteè ispirato e poco dopo sugli sviluppi di una punizione in area manda alto da buona posizione. Ora la partita è più scoppiettante e lo testimonia la sventola di Izzo al decimo che vede la deviazione di Salerno. Veementi le proteste dei locali quando un presunto tocco con la mano in area ferma un’azione d’attacco. Si rifanno vivi gli omini di Pepe con Lordi che raccoglie dalla destra un lungo cross dalla parte opposta e di prima intenzione costringe Salerno alla respinta. Nel giro di trenta secondi la retroguardia casertana rischia due volte: prima con un tiro cross di Alessandrì smanacciato dal portiere sul fondo. Poi con un missile di Lordi alto sulla traversa. Ma la grande squadra si vede nei momenti di difficoltà e Sarli finalizza un contropiede avviato da Guida griffando il decimo sigillo stagionale. Non è ancora finita perchè Corsale trova il modo per calare il tris, Viviano coglie il palo e in pieno recupero Capasso sigla di testa la rete della bandiera. Finisce con la festa rossoblù ora a -1 dalla vetta.

Sapri: Coscia, Lordi, Gerolino, Perrino, Mariniello, Taccola, Izzo (62’ Viviano), Somma, Marrocco (77’ Capasso), Alessandrì, De Bellis (46’ Albano). All. Pepe
Casertana: Salerno, Guida (85’ Esposito) , Stigliano, Marciano (65’ Sarli), Miale, Parisi, Capparella, Cordua, Sergi, Corsale, D’Isanto (79’ Bocchetti). All. Cioffi
Arbitro: Colarossi di Roma 2
Reti: 16’ Capparella, 84’ Sarli, 89’ Corsale, 91’ Capasso
Ammoniti: Marciano, Lordi, Salerno Mariniello, Taccola