De Simone: “Volturno? Gruppo unito in acqua e fuori”

Vanessa De Simone

Il Volturno dopo la seconda amichevole con il Flegreo di sabato scorso ha fatto sicuramente un salto di qualità, intravisto anche nell’allenamento odierno, riservato ad una partita a ranghi misti. Napolitano ha provato le varie situazioni di gioco, soprattuto l’uomo in più. La prossima settimana il tecnico gialloverde ritroverà il nuovo acquisto, Stefania Giuliani, che dopio essere tornata a casa tornerà a Santa Maria per riprendere gli allenamenti con le compagne in vista del prossimo campionato di A2. Chi, invece, fa parte di questo gruppo da un po’ di anni, quasi quattro oramai, è Vanessa De Simone, esuberante ‘folletto’ partenopeo dai grandi colpi che in ogni categoria è riuscita sempre a dare il suo apporto. “Tutto procede tranquillamente – esordisce la De Simone – e continuiamo gli allenamenti che sono sempre impegnativi. Oggi abbiamo disputato una partita in famiglia e devo dire che il lavoro svolto comincia a farsi vedere in acqua”. Il numero 7 sulla calottina, 27 gol lo scorso campionato in B e tanta fiducia da parte del coach, la De Simone continua: “Ho visto dei miglioramenti contro il Flegreo sabato e non solo dal punto di vista tecnico, perchè in acqua siamo state più ordinate, ma anche come squadra in senso più ampio. Non mi stanco mai di dirlo – precisa – siamo diventate un gruppo unito tanto in acqua quanto più fuori e credo che la stessa voglia di rivalsa e di vittorie dello scorso anno non sia andata persa, anzi”. Al momento non ci sono amichevoli in vista, ma “a fine mese dovremmo andare a Tolentino e ci sarà anche una squadra greca, probabilmente. La Giuliani è stata il nostro gancio. Speriamo di esserci e di fare bene in vista del prossimo campionato”.
Gli auspici dell’ex Acquachiara e Vesuvio? Presto detti: “Arrivare più in alto possibile”, conclude Vanessa, una di quelle giocatrici a cui non piace perdere.

Mafa