Il San Pio vola con i gol di Zaccaro

Il bomber Zaccaro

“El Matador” Zaccaro ha realizzato sabato la sua seconda rete in maglia granata impressionando per approccio tattico e mentale alla gara. Mister Ulivi conta su di lui per riportare Mondragone in Eccellenza, nel calco che conta. Il bomber sta ampiamente ripagando la fiducia della societa’:ha sposato in pieno la causa granata esibendo sempre  una serietà e professionalità fuori dal comune. Le sue gare sono spesso incisive:ama dialogare con punte veloci ed e’ ormai un punto di riferimento per i piu’ giovani.Per l’ex attaccante dell’Internapoli torna il sole dopo qualche critica ingiusta  sulle sue precarie  condizioni fisiche .Il bomber sta rispondendo a suon di gol e prestazioni superbe a chi aveva malignato il suo acquisto.Con la “pantera Pagliuca”del Carano  e Insigne della Real Ortese inscenera’un duello a suon di gol per concorrere al titolo di capocannoniere del campionato

Al termine dell’allenamento,”el matador”Zaccaro si concede ai taccuini ripensando alla splendida prova collettiva di sabato:”Dopo una partenza in sordina con due pareggi immeritati,siamo arrivati sull’isola convinti di giocare bene e fare bottino pieno.La gara era stata preparata alla perfezione in settimana:il campo ci ha dato una mano.Il campo in erba sintetica esalta le nostre qualita’ perche’ siamo una squadra molto tecnica

Vedendovi giocare si avvertiva nell’aria la voglia di dominare nell’isola

I giocatori non sono di questa categoria,non ci siamo amalgamati bene durante le prime partite di campionato.Abbiamo bisogno di tempo,abbiamo dimostrato quello che valiamo.Lo dimostreremo ancora di piu’ man mano che passano le giornate.Avevamo in testa un solo risultato,siamo una grandissima squadra con la consapevolezza di essere una grande squadra non di questa categoria.

Ami giocare sia da prima punta che in posizione piu’ arretrata

Ci sono pregi e difetti in entrambi i ruoli.Fare la punta centrale ti porta  a fare grossi sacrifici,a combattere col difensore centrale,a prendere tante botte.La squadra lavora per te e alla fine i risultati arrivano.Lavorare come fantasista dietro la punta centrale e’ stato un altro tipo di ruolo,e’nelle mie corde,ho sempre fatto l’esterno,il trequartista ,punta centrale.Ho ricoperto tutti i ruoli di attacco

Seconda rete in maglia granata :la tifoseria stravede per te.Le tue condizioni fisiche?

La condizione fisica non e’ al 100%,vorrei dire alle persone che non hanno creduto in me all’inizio dell’anno che sono tornato .Queste persone nel calcio ci sono e ci saranno sempre.

A chi dedichi la rete?

Alla mia ragazza Lucia che in questo momento sta in Francia per lavoro e mi sostiene sempre.