Esordio positivo in Coppa per la Volalto Aversa



Il G.S. Volalto Aversa, neo promossa nella serie C di pallavolo femminile, esordisce in Coppa Campania con una brillante e netta vittoria sulla rivale Volley Orta di Atella.  La squadra, ancora in rodaggio, ha vinto i primi due set in scioltezza e con grande autorità, cedendo poi il terzo set a causa del normale e prevedibile calo fisico, ma anche per l’appagamento conseguente al risultato fino a quel momento acquisito con relativa facilità. Nel quarto set pronta e immediata ripresa delle volaltine aversane che, conquistando il set con rinnovata grinta e con grande autorità, vincono l’incontro con il punteggio di 3 set a 1. La squadra schierata da mister Pasquale d’Aniello presentava ai nastri di partenza solo due dei nuovi “acquisti” di questa nuova ed impegnativa stagione sportiva, Serena Sposito ed Alessia Attimonelli, che si sono subito ben inserite nel contesto delle giovanissime atlete aversane ed hanno già messo sul tavolo le loro credenziali. Non schierate invece, per momentanei problemi di tesseramento la centrale ed esperta Rosaria Maddaluna, bandiera del Volalto pronta al rientro dopo un anno di “aspettativa” legato alla nascita del primogenito Francesco, e l’attaccante Erika Pighetti. La nuova squadra, che ha “perso” le quotate Chiara Curia, palleggiatrice, Alessandra Bonagura, centrale e Daniela Rosano, libero, promosse in prima squadra ed andate ad infoltire il roster del team di serie B, capofila del progetto Volalto in provincia di Caserta. Mercoledì 22 settembre, nella palestra casalinga della S.M. Pascoli, nuova gara di Coppa Campania contro la più esperta e favorita per la vittoria in campionato Pallavolo Aversa, in un derby che darà la possibilità  al Volalto di tastare comunque le proprie possibilità ed il reale valore della squadra. Un’occasione in più anche per provare nuovi schemi ed altri innesti, come è nello spirito e negli obiettivi della partecipazione alle gare di Coppa. L’annata si presenta difficile ma anche entusiasmante, un ottimo banco di prova per le giovanissime aversane che sono state promosse lo scorso campionato alla serie C dalla D giovanile, inserite in un girone complesso ricco di squadre titolate, ma comunque fermamente intenzionate a vendere cara la pelle con tutti, come è del resto nello spirito delle giovanissime, che a volte possono apparire anche “incoscienti” ma proprio per questo più imprevedibili.