Villani: “La salvezza non è un miraggio”

Gianluca Villani

Il pareggio di Civitavecchia lascia intatte le speranze del Circolo Villani di evitare i playout. Un risultato sostanzialmente giusto anche se alla fine i casertani avrebbero anche potuto perdere. “Non bisogna parlare di due punti persi – ha detto Gianluca Villani – perché abbiamo rischiato di uscire nuovamente sconfitti. Sarebbe stata l’ennesima beffa dell’anno. Ci accontentiamo e guardiamo avanti con ottimismo”.  Sabato allo stadio del nuoto di Caserta arriverà il Basilicata, formazione allenata da Ninni Silipo e che può contare su giocatori di esperienza: “Conosciamo bene quella volpe di Silipo – continua sorridendo l’attaccante – e sarà una partita spero equilibrata e avvincente fino alla fine. Inutile dire che per evitare il doppio spareggio salvezza dobbiamo piazzare qualche colpo importante. Battere un avversario forte, esperto e ben allenato come la Basilicata ci darebbe la giusta iniezione di fiducia in vista del futuro”.  De Torres, Ialeggio, Varriale, Bruschini, Campese sono atleti di spessore che in passato si sono resi protagonisti di grandi campionati anche in categorie maggiori: “Li conosciamo bene – continua Villani – e dovremo fare particolare attenzione a Ialeggio e Varriale che già all’andata ci fecero soffrire. Come al solito ce la giocheremo, speriamo in un pizzico di fortuna in più perché ultimamente non ci sta girando particolarmente bene”. Infine uno sguardo al futuro: “Rimanere in serie B è un obiettivo raggiungibile, ma tutti dobbiamo moltiplicare le forze e renderci conto che non siamo affatto inferiori alle dirette concorrenti. Non meritiamo la classifica attuale, però dimostriamolo in acqua. Questo Circolo può salvarsi senza soffrire”.