Show Italvolley femminile: il 3-0 al Brasile vale la Nations League



È un oro da brividi! Dominio azzurro sulla corazzata verdeoro all’Ankara Sports Hall. È un’Italia che dà spettacolo. Si impone con un perentorio 3-0 sul Brasile e conquista per la prima volta la Nations League di volley. Ad inizio primo set l’Italia va sul +2 (3-1) con Anna Danesi in primo tempo. Si porta sul +4 (7-3) con Paola Egonu quando Coach Zé Roberto indica time-out. Al rientro è monster block di Cristina Chirichella (8-3). Un altro muro registrato da Chirichella porta Paola Egonu & compagne sul 15-10 e Coach Zé Roberto ferma il gioco (16-10). Le azzurre continuano a macinare punti e dopo un lungo scambio si portano sul 20-14. C’è Caterina Bosetti per il ventunesimo punto del parziale. Il Brasile si riavvicina e Coach Mazzanti chiama time-out (23-21). Anna Danesi realizza il ventiquattresimo punto e il primo set termina con un servizio errato dal Brasile (25-23). Nel secondo set è punto a punto sul 4-4, poi con Elena Pietrini a segno, un attacco out verdeoro ed un’azione concretizzata da Caterina Bosetti è 12-9, quando Coach Zé Roberto richiede il time-out. C’è Cristina Chirichella per il 16-10. Ace messo a segno da Bosetti ed è 19-13, quando la panchina verdeoro ferma il gioco. Paola Egonu concretizza il ventiduesimo punto del parziale. Coach Davide Mazzanti indica time-out sul 22-20. Al rientro sul terreno di gioco c’è Egonu (23-20). Ancora Egonu, realizza il ventiquattresimo punto e Ofelia Malinov di seconda firma il sigillo del secondo set terminato con il punteggio di 25-22. Nel terzo set è ace di Cristina Chirichella (2-1). Si è in parità sull’11-11, un attacco out azzurro fa scattare il time-out a Davide Mazzanti (11-12). Al rientro sul taraflex Elena Pietrini riporta la situazione in perfetta parità (12-12). Da questo momento arrivano tre punti di fila targati Italia, tra i quali due muri ed un punto realizzato da Caterina Bosetti di potenza (15-12). C’è Cristina Chirichella di prima intenzione per il 20-16. Giungono tre punti consecutivi verdeoro e Coach Davide Mazzanti indica time-out (20-19). Si continua punto a punto fino al 21-21, poi con un muro azzurro, un’azione concretizzata da Paola Egonu, l’Italia va sul 23-21 e con due set di vantaggio e a due punti dal set, vede concretizzarsi il sogno Nations League. Per Coach Zé Roberto non basta il time-out richiesto sul 23-21 a riordinare le idee al suo sestetto. Infatti al rientro sul taraflex, Paola Egonu ci mette lo zampino per il ventiquattresimo sigillo e il venticinquesimo punto è monster block Italia, dal valore importantissimo: terzo set conquistato (25-22) e la partita è azzurra. Numeri da record per l’Italia di Mazzanti: un solo set perso in tutta la competizione contro la Cina. Ancora una volta devastante è stata Paola Egonu con i suoi 21 punti realizzati. Fondamentali nello scacchiere del gioco azzurro contro il Brasile sono state anche Caterina Bosetti (21 punti), Cristina Chirichella (9 punti) ed Elena Pietrini (8 punti). Paola Egonu ha vinto il premio di MVP e miglior opposto, mentre Alessia Orro e Monica De Gennaro hanno vinto il premio di miglior palleggiatrice e libero della manifestazione. Il successo maturato in quel di Ankara fa sì che si tratta di un ottimo punto di partenza. È iniezione di fiducia, è linfa pura in ottica Mondiali, che si terranno tra settembre ed ottobre 2022. È il lavoro straordinario dello Staff azzurro capitanato da Coach Davide Mazzanti, che da questo momento in poi può certamente cominciare a sognare in grande per i prossimi importanti appuntamenti.

 



Italia – Brasile 3-0 (25-23, 25-22, 25-22)

 

Durata set: 29′, 26′, 26′. Totale: 81′. 1 h e 21 minuti

Moreno De Rosa


P