GIOCHI DEL MEDITERRANEO. Tonia e Noemi gemelle d’argento nella 4×200 stile libero. Dopo l’oro di Stefanì è festa Time Limit/Assonuoto



Tonia e Noemi Cesarano con l’argento al collo, assieme al tecnico Andrea Sabino (foto: FB Time Limit)

Noemi e Tonia Cesarano, le gemelle d’argento. Con la 4×200 stile libero hanno conquistato il secondo gradino del podio ai Giochi del Mediterraneo ad Orano in Algeria. In una spedizione azzurra che punta a vincere il medagliere per la quinta volta di fila e con quasi 150 medaglie conquistate finora è arrivata anche la soddisfazione della medaglia per le due atlete che si allenano a Caserta e sono tesserate per la Time Limit di Castel di Sasso, che assieme all’Assonuoto, ha creato un sodalizio natatorio tra i più importanti in Italia. Agli ordini, anche nella spedizione azzurra, del tecnico Andrea Sabino, Tonia e Noemi, che il 14 luglio compiranno 19 anni, assieme a Linda Caponi e Alice Mizzau hanno mancato di poco l’oro che è andato alla Slovenia e preceduto la Turchia. Dopo le bellissime prestazioni condite da due podi agli assoluti italiani, ancora una soddisfazione per il movimento casertano del nuoto. A dire il vero ci sarebbe anche un metallo più prezioso targato sempre Time Limit e Assonuoto e cioè quello di Simone Stefanì, salentino, nei 50 metri farfalla. Anche in questo caso sotto la supervisione di coach Andrea Sabino.

Il tesserato Time Limit/Assonuoto Simone Stefanì, oro nei 50 farfalla ad Orano



P