PALLANUOTO A2F. Il Volturno perde ai rigori e il Padova festeggia la salvezza a Santa Maria



Il gol della Starace per il 6-6

Il Volturno retrocede in Serie B di pallanuoto femminile. In gara 2 play out contro il 2001 Padova, squadra B del Plebiscito vice campione d’Italia, nella piscina amica del Parco Urbano, perde i tiri di rigore per 7-9, dopo aver concluso la partita sul 6-6 nei tempi regolamentari. Tanta rabbia e tanta tristezza per giocatrici, staff, presidenza e tifosi e a fine gara un po’ di malumore e sconforto serpeggiava tra tutti. E dire che il Volturno poco più di un mese fa veleggiava verso una salvezza tranquilla, ma poi stanchezza per i tanti recuperi, gare giocate senza tante positive al Covid, numeri risicati in rosa, risultati un po’ a sorpresa ed arbitraggi non sempre all’altezza hanno fatto sprofondare in un baratro le ragazze di Mauro Occhiello, che ha lavorato fino all’ultimo secondo con voglia e grinta. Non sono bastati 20 punti per salvarsi, nonostante con soli due punti in più si poteva chiudere al quinto posto. Il Padova ha costruito la vittoria sulla brillantissima prestazione di gara 1 in terra veneta, conclusa col punteggio di 13-7 per poi giocare una partita normale e con un po’ di grinta per portare a casa la salvezza. Le gialloverdi da par loro, hanno giocato meglio rispetto al primo incontro, ma hanno sbagliato l’impossibile, soprattutto in superiorità numerica e si sono innervosite parecchio dopo l’uscita dalla vasca di Sara Bergamo che nel primo quarto sull’1-1 ha subito un colpo al naso (neanche tanto involontario, come si evince dalle nostre immagini) che gli ha procurato una ferita e la fuoriuscita copiosa di sangue. Ovviamente, fallo semplice e anzi fischiato un controfallo per ‘strappo’ dagli arbitri. Un’espulsione per brutalità sarebbe stata sacrosanta.

Il Padova festeggia a fine gara

Venendo alla cronaca nel primo quarto apre le danze Proietti (migliore in acqua oggi assieme alla Pozzani), la quale si ritrova da sola al tiro. Fatone pareggia i conti in controfuga, poi il colpo subito sa Sara Bergamo. Federica Bozzolan sigla il sorpasso a 17” dal termine. Nel secondo quarto subito siglato dalla Starace e poi un festival di errori e di legni da parte delle squadre in vasca. La partita è equilibrata e si va al cambio vasca sul 6-6. Il Padova piazza un break con Varrati in superiorità – bel gol – e Proietti che batte la non attentissima Pamp. Starace, poi si fa ipnotizzare da Emma Pozzani che devia sul fondo il tiro franco. Genzano, però, a 12” dal termine del periodo piazza un diagonale vincente e accorcia sul 3-4. Ultimi 8 minuti bollenti, non solo per la temperatura altissima. Proietti in situazione di extra player batte Pamp dai 6 metri. In un amen, però, Di Grazia fa doppietta in due controfughe vincenti e porta il Volturno sul 5-5. Le locali sprecano le occasioni per il vantaggio ed è Morelli che prima conquista un’espulsione al centro e poi batte a rete dai due metri servita da una compagna velocemente. Starace mette a segno, poi, il gol del pari in superiorità (1/7 per il Volturno) a 45” dalla sirena finale per il pari. Si va ai rigori. Per il Volturno sbagliano Starace, Genzano e Fatone (due parate di Pozzani e palo) e va a segno solo Monaco. Per le patavine di coach Laura Ciocci, segnano Francesca Bozzolan, Proietti e Giacomini. Non servono altri tiri. Il Padova festeggia in acqua, il Volturno chiude con lo sguardo basso una stagione altalenante e strana, ma che decisamente poteva andare diversamente nonostante la rosa ridotta. Certo se ci fossero state Alessia Fatone, Llacja e Pellegrino, ma anche la Monaco dall’inizio, forse staremmo parlando di altro, ma è andata così. Napolitano cerca forze economiche fresche per gestire al meglio e rimpinguare le finanze e rilanciare definitivamente i settori nuoto e pallanuoto, dopo i tanti lavori di restyling della struttura sammaritana, aspettando qualche cenno dal Comune. Sarà un’estate impegnativa e chissà, forse si cercherà un ripescaggio.



VOLTURNO-2001 PADOVA 7-9 dtr (6-6)

(1-2, 1-0, 1-2, 2-1 – 1-3 rig.)

VOLTURNO: Pamp, Tescione, Fusco, Starace 2 (1r), Genzano 1, Monaco, S. Bergamo, I. Bergamo, G. Fatone 1, Masciandaro, Di Grazia 2, Melito, Di Gennaro. All. Occhiello

2001 PADOVA: Pozzani, Dametto, Fe. Bozzolan 1, Penzo, Delli Guanti, Rachele, Giacomini, Proietti 3, Morelli 1, Pasqualin, Varrati 1, Fr. Bozzolan, Bonaiti. All. Ciocci

SUPERIORITÀ: Volturno 1/7 +1/2 rig., 2001 Padova 4/8.

Note: Ammonito Occhiello (V), espulsione definitiva per Masciandaro (V) 4T. Sara Bergamo fuori dal primo quarto per un colpo subito. Sprint 4-0 Volturno.

SEQUENZA RIGORI: Starace (V) parato, Fr. Bozzolan (P) gol, Genzano (V) parato, Proietti (P) gol, Monaco (V) gol, Giacomini (P) gol, G. Fatone (V) palo.


P