REAL AVERSA, LET’S GO! Al “Bisceglia” di scena la capolista Gelbison: inizia il tour de force



Il Real Aversa (foto ufficio stampa)

AVERSA – Forza e coraggio Real Aversa, inizia il tour de force contro le prime cinque del girone I. Gare tanto affascinanti quanto difficili attendono i baby di Sannazzaro, le prossime avversarie difatti saranno: Gelbison, Lamezia, Cavese, Paternò ed Acireale. Al “Bisceglia” di Aversa, il 27 marzo 2022 nella sfida della ventinovesima giornata del girone I di Serie D è attesa la prima della classe, la fortezza Gelbison. Gara d’alto calibro all’insegna degli ex quella tra i normanni ed i lucani, nella compagine ospite infatti sono presenti due grandi ex normanni: D’Agostino e Faella. Proprio la gara con i rossoblù segnò, nel girone d’andata, un periodo buio per i ragazzi di patron Pellegrino. Era il 7 novembre 2021 quando al “Giovanni Morra” di Vallo della Lucania il Real Aversa cadde, pur non demeritando, contro la Gelbison, il match fu deciso dalle reti di Corado e Cardore. Successivamente i granata continuarono a perdere punti, con un dettaglio leggero, che tanto leggero non è: le prestazioni fatte da capitan Russo ed i suoi non hanno mai avuto note arrendevoli, gli aversani hanno sempre combattuto a testa alta affrontando ogni avversario, raccogliendo però meno di quanto seminato. Il 2022 ha portato nuove consapevolezze all’Aversa che, reduce dal pari a reti bianche con la nobile decaduta Trapani affronterà, esattamente come all’andata a testa alta la fortezza del campionato. La Gelbison attualmente è prima in classifica con 60 punti ma la zona nobile della classifica è particolarmente calda e molto corta. Ad inseguire i rossoblù c’è la Cavese a -4 (56 punti) ed in terza posizione l’Acireale a 53, segue il Lamezia a 52 e nell’ultima posizione play-off i siciliani del Paternò a 44. Nel calcio esistono regole ed eccezioni, partite che sembrano “scontate” ed altre no, una cosa però è certa: al “Bisceglia” andrà in scena una gara bellissima, con tanto cuore e anche se per obiettivi diversi la parola d’ordine del match sarà: voglia di vittoria.