MATESE, LA VITTORIA SFUMA AL FOTOFINISH. Il Notaresco pareggia nel finale e si conferma bestia nera dei lupi



PIEDIMONTE MATESE – Beffa finale per il Matese che, dopo aver giocato forse una delle partite più belle della stagione, torna a casa soltanto con un pareggio. Al “Ferrante” i lupi del presidente Rega non vanno oltre l’1-1 contro il Notaresco che è riuscito a trovare il pari soltanto a tre minuti dalla fine. Grande rammarico per i ragazzi di Urbano, perfetti nel primo tempo bagnato dal vantaggio di Galesio e dalle tante occasioni sciupate per il raddoppio. Anche nel secondo tempo i biancoverdi hanno gestito, divorandosi più volte il 2-0, prima di subire il pari al primo vero tiro in porta dei rossoblù che si confermano bestia nera per il Matese. In cinque incontri contro gli abruzzesi, Galesio e compagni hanno ottenuto tre sconfitte e due pareggi.

PRIMO TEMPO. Azione meravigliosa del Matese all’8′ Napoletano si abbassa tra le linee e sventaglia al centro per Fabiano che di prima vede Galesio, l’attaccante fa un velo che libera in area Ricamato che però va troppo debolmente alla conclusione. Napoletano è il più attivo dei lupi e al 9′ sfiora il goal, Ricamato se ne va per vie centrali e pesca l’ex Napoli che dalla sinistra si accentra ed esplode un destro a giro in stile Del Piero, parata d’istinto di Shiba che si distende e devia in angolo. Dal corner di Ricciardi, Napoletano col destro in acrobazia mira all’angolino, il portiere albanese è strepitoso e con la mano di richiamo la tocca quel tanto che basta per evitare la rete. Il goal è nell’aria e al 12′ il Matese passa in vantaggio, Napoletano pesca Setola che dalla sinistra crossa al centro benissimo per Galesio che stacca imperiosamente e buca Shiba, settimo goal per il Tanque che con la specialità della casa prende il tempo a Speranza e gonfia la rete tra la gioia di tutto il Ferrante. Al 20′ Tribelli ci prova dal vertice dell’area di rigore ma il destro si spegne sul fondo. I lupi spingono ancora e al 24′ segnano anche il raddoppio con lo stesso Galesio ma la sua gioia viene fermata dal fischio dell’arbitro che annulla per carica al portiere. Al 26′ punizione dai venticinque metri di Ricciardi che però sfiora di poco il palo. 35′ palla a Tribelli che col destro sparacchia alto sopra la traversa. Tre minuti dopo pericoloso il Notaresco, angolo pericoloso di Valenti per la testa di Pampano che viene ottimamente anticipato da Del Giudice. In chiusura di tempo il Notaresco mette i brividi a Del Giudice con una conclusione che sfiora il palo di Pesce.



SECONDO TEMPO. Anche nella ripresa il Matese è in palla. 56′ Tribelli se ne va sulla sinistra e mette al centro dove pesca sul secondo palo Ricamato che va di prima al botta sicura ma manda incredibilmente fuori alla destra di Shiba. 70′ Ricamato tra le linee per Tribelli che di prima suggerisce per Galesio che non ci pensa e calcia ma alto. Il team di Urbano resta ordinato in campo e sfiora il raddoppio anche se il Notaresco pian piano esce alla distanza. Urbano ordina il primo cambio e manda in campo Calemme per Napoletano. Al 74′ Pampano mette i brividi a Del Giudice con una conclusione murata in tempo da Albanese. A dieci dalla fine, il Matese ha una chance colossale per raddoppiare: Tribelli va al centro per la testa di Calemme che con violenza dà l’illusione del goal a tutto lo stadio già pronto ad esultare, ennesima gran parata di Shiba che para sicuro evitando il 2-0. Al minuto 87′ la doccia gelata per i biancoverdi, il neo entrato Blando effettua un tiro cross al centro dell’area dove ben appostato sul secondo palo c’è Maio che buca Del Giudice e fa dodici in campionato gelando il Ferrante. Il Matese nel finale sfiora il nuovo vantaggio, al 92′ punizione di Ricamato per la sponda di Szyszka che pesca Fabiano che da ottima posizione, di testa, spedisce fuori, mani nei capelli per il centrocampista che si divora il match point vittoria. I lupi restano così al nono posto a quota 36, quinta piazza per il Notaresco a quota 39.

TABELLINO MATESE – NOTARESCO   1-1

MATESE (4-3-3): Del Giudice; Setola, Albanese, Congiu, Szyszka; Ricamato, Ricciardi (91′ Iannetta), Fabiano; Napoletano (72′ Calemme), Galesio, Tribelli (84′ Riccio): A Disposizione: Martino, Andreassi, De Lucia, Boiano, Del Vecchio, Crispino. Allenatore: Corrado Urbano

NOTARESCO (4-2-3-1). Shiba; Fredrich (71′ Massarotti), Spearnza, Gallo, Sorrini; Diarra (61′ Blando), Bruno; Pampano, Pesce (52′ Dorato), Valenti; Maio (91′ Petruzzi). A Disposizione: Mariani, Bucciarelli, Bana, Stefanis, Gagliardi. Allenatore: Massimo Epifani

ARBITRO: Vito Guerra di Venosa con assistenti Davide Messina di Cassino e Andrea Romagnoli Albano Laziale

RETI: 12′ Galesio (M), 87′ Maio (N)

NOTE. Angoli 4-7 Ammoniti: Sorrini (N), Ricciardi (M), Bruno (N), Maio (N), Recupero: 1′ nel primo tempo e 5′ nella ripresa