Basket, il movimento ultras dice no alle riaperture parziali. Anche i Boys Caserta 2017 firmano il comunicato



I tifosi della Juvecaserta (Foto Adi Vastano)

CASERTA – Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa delle tifoserie organizzate di LBA e delle altre categorie. Tra le varie sigle, firmano il documento anche i Boys Caserta 2017, gruppo ultras che segue le vicende della Juvecaserta.

COMUNICATO STAMPA



Dopo una lunga riunione coi rappresentanti di tutte le tifoserie organizzate di LBA e diverse rappresentanze di tutte le altre categorie, si è giunti ad una scelta condivisa. Gli Ultras del Basket non entreranno in palazzi con ingressi contingentati e restrizioni! Il tifo organizzato chiede in modo compatto un ripristino degli ingressi al 100% sul modello già diffusissimo in Europa e chiede un sollecito tavolo di confronto con le istituzioni sportive perché si adoperino nelle sedi opportune per un vitale ritorno alla normalità. Una normalità che non è solo capriccio degli innamorati di uno sport ma esigenza di tutto un movimento sportivo che senza l’annesso economico rappresentato dalla “biglietteria” rischia il tracollo finanziario a scapito della stessa sopravvivenza di molte società. I gruppi sottoscritti si impegnano ad attivarsi presto con iniziative a livello nazionale per dar visibilità alle proprie richieste.

Sottoscrivono questo comunicato le tifoserie di:

Olimpia Milano, Varese, Fortitudo Bologna, Virtus Bologna, Reyer Venezia, Pesaro, Napoli, Trieste, Dinamo Sassari, Reggio Emilia, Cento, Boys Caserta 2017, Biella, Rieti, Imola, Pistoia, Vigevano, Rimini, Jesi, Udine.