Gicco farà parte della spedizione italiana in Norvegia per il prestigioso Ragnarok, torneo di boxe a mani nude



Gicco sarà al Ragnarok

Ragnarok, nella mitologia norrena (norreni che noi conosciamo comunemente come popolazioni vichinghe), è la battaglia finale tra le forze della luce e delle tenebre. Lo scontro finale tra le divinità dove si distrugge il mondo conosciuto e se ne crea uno nuovo. Ragnarok è anche, però, il nome di un torneo di Bare Knuckle Boxing, il pugilato a mani nude, sport estremo e abbastanza duro che fa storcere il naso ai puristi della nobile arte pugilistica. Tant’è, ma nel torneo molto importante che di solito vede di fronte combattenti norvegesi (in Norvegia è molto praticata la BKB) ed inglesi: Vikings vs Saxons, di solito è il claim del torneo. Ma il 21 agosto ci saranno anche fighters italiani a partecipare al torneo. Uno di questi, come hanno confermato ieri dalla BKB Italia, mentre Stanley Von Hofstaeder, uno degli organizzatori ha fatto sapere che ancora non si sa il nome di chi combatterà contro Gicco. In Norvegia combatterà solo chi ha la doppia dose di vaccino fatta e ovviamente la voglia di fare a pugni senza guantoni. “Mi hanno confermato Carlo e Fernando dalla BKB Italia – afferma Gicco – che farò parte della spedizione scandinava. Sono onorato e fiero di questo, perché sarà il primo fighter del Sud Italia a combattere nella BKB e andrò in Norvegia per fare la storia e portare in alto il nome di Santa Maria Capua Vetere. Mi sto preparando per essere in perfetta forma dal 21 agosto al torneo, in attesa di sapere quale sarà il nome del mio avversario”, conclude. Il team italiano si chiamerà Gladiators. L’organizzazione italiana della BKB assicura che presto una tappa del Ragnarok si terrà in Italia. Intanto, in bocca al lupo a Guglielmo per questa nuova e durissima avventura che si appresta a vivere.