NIENTE RIBALTONE, ADDIO ALLA C. Spente le ultime speranze e illusioni: il Tar riboccia la Casertana



C’era una speranza talmente flebile che nessuno ci credeva veramente. Forse l’illusione dell’accoglimento del ricorso aveva sostenuto gli animi dei più fiduciosi, D’Agostino compreso. E invece niente da fare: addio all’ultimo bagliore di speranza perchè il Tar del Lazio ha definitivamente fatto ammainare la bandiera rossoblù. Niente serie C per la Casertana che ora dovrà necessariamente capire cosa fare del proprio futuro. Il sindaco marino dovrà chiamare immediatamente la Lega Nazionale Dilettanti per capire la tempistica del bando per affidare la nuova società ad un gruppo di imprenditori solidi che vogliano far sopravvivere il calcio nel capoluogo di provincia. Pronti via serviranno non meno di 350-400 mila euro a fondo perduto per iscriversi in serie D in sovrannumero. Poi iscrizione e squadra. Oltre un milione di euro insomma perchè la piazza di Caserta non può aspettare altri vent’anni prima di tornare tra i pro. Intanto oggi è l’ennesima giornata triste per chi ama questi colori. E ci fermiamo qui…