INIZIA IL VALZER DEGLI ALLENATORI. Sorprese e conferme per le panchine del girone C



Con le semifinali play-off in programma domenica la stagione della Serie C si avvia alla conclusione, manca poco per scoprire la squadra che farà il grande salto in Serie B. Ma le rimanenti società sono già al lavoro per programmare il prossimo anno, iniziando dalla scelta dell’allenatore. Dopo l’approvazione del criterio “orizzontale” per la composizione dei gironi, allargheremo il girone C appena concluso con la retrocessa Pescara e la favola Monterosi per fare un discorso più ampio, il valzer delle panchina è appena iniziato.

Guidi contro il Bisceglie (Foto Giuseppe Scialla)

Conferme. La notizia oramai è di qualche mese fa, la Casertana ha confermato in panchina il tecnico toscano Federico Guidi che con un grande 2021 ha tolto dalle sabbie mobili dei play-out i falchetti portandoli fino al post-season. Hanno cambiato la stagione delle rispettive squadre portandole ad una salvezza tranquilla: il Potenza vuole confermare Gallo che però ha altre richieste (forse Catanzaro), Caneo ha ereditato la Turris in zona rossa e l’ha condotta all’obiettivo stagionale mentre Roselli da febbraio ha guidato la Vibonese nel porto sicuro. Il rinnovo per Raffaele Di Napoli della Paganese è arrivato proprio allo scadere nell’incredibile finale di gara contro il Bisceglie in un play-out dalle mille emozioni, mentre Scienza oramai è di casa a Monopoli e il suo contratto scadrà solo a giugno 2022. Situazione simile in casa Palermo con Giacomo Filippi che è stato eliminato con i rosanero dei play-off subendo un solo goal contro l’Avellino, la conferma sembra esser meritata per il tecnico di Partinico.



Cambio rotta. Non per i risultati, ma per eventuali altre chiamate è incerta la posizione di Marco Marchionni a Foggia, i satanelli hanno sorpreso tutti e i buoni risultati hanno dato risalto alla figura dell’ex centrocampista che è entrato nel mirino della Juve Stabia per il post-Padalino. La cocente eliminazione dai play-off ha dato il via al cambio in panchina con Silvio Baldini favorito per sedere sulla panchina delle vespe, nei prossimi giorni conosceremo il nome del nuovo tecnico dei gialloblù. Posizione incerta anche per Antonio Calabro del Catanzaro dopo l’eliminazione subita dall’Albinoleffe mercoledì scorso, il contratto scadrà nel 2022, ma sarà necessario capire se c’è la volontà di proseguire insieme il percorso. Anche il Bari è intenzionato a rivoluzionare panchina e reparto tecnico per poter riportare nel grande calcio la piazza pugliese, tutti gli indizi portano a Mimmo Toscano in panchina e Ciro Polito come direttore sportivo per iniziare un nuovo progetto tecnico, al “San Nicola” sperano che questo sia vincente.

Mister Ginestra (Giuseppe Scialla)

Incertezze. Dopo il saluto di ieri a Massimo Paci che ha fatto il salto di categoria trasferendosi al Pordenone, il Teramo è alla ricerca di una nuova guida tecnica e c’è stato un forte sondaggio con l’allenatore napoletano Ciro Ginestra che era al Picerno fino a febbraio. Regna l’incertezza sia a Catania che a Cosenza per la questione legata alle società e, al momento, la scelta dell’allenatore passa in secondo piano, anche se Trocini sembra esser vicino alla piazza calabrese. Il Pescara, dopo la retrocessione di quest’anno, potrebbe salutare Grassadonia e negli ultimi giorni sono stati fatti i nomi di Auteri, Montero, Iervese e l’ultimo nome è stato quello di Bruno Tedino che nella prima parte di stagione ha guidato la Virtus Entella.

Le novità. La Virtus Francavilla ha ufficializzato nelle scorse settimane il nuovo allenatore, è Roberto Taurino, già capitano e vice-allenatore dei pugliesi, un felice ritorno per il tecnico pugliese.  Taurino nella scorsa stagione aveva guidato anche la Viterbese che ha salutato Agenore Maurizi ed ha accolto in gialloblù Alessandro Dal Canto reduce dall’infelice esperienza alla guida del Livorno. I gialloblù il prossimo anno giocheranno il derby contro il neo-promosso Monterosi, la piccola cittadina della Tuscia che dovrebbe confermare David D’Antoni in panchina per il debutto tra i professionisti.