IL MATESE GONFIA IL PETTO DOPO IL PARI CON LA CAPOLISTA. Galesio: “Potevamo vincerla nel finale”; Corsale: “Complimenti ai ragazzi, ora due partite delicatissime”



PIEDIMONTE MATESE – C’è grande entusiasmo in casa Matese dopo l’ottima prestazione contro la capolista Campobasso bloccata sul pari dai Lupi matesini che hanno anche sfiorato l’impresa con Masotta e Abreu nel finale.

LA GARRA. Proprio sulla sfida, si sono soffermati sia l’attaccante e capocannoniere della squadra Luis Fabian Galesio, che il Ds Raffaele Corsale. L’argentino non ha segnato ma ha fatto il lavoro sporco per la squadra, sfiorando anche un bel gol da fuori area: “Peccato perchè abbiamo perso due punti, abbiamo avuto grandi occasioni e tutti volevamo la vittoria, al di là del pareggio che è giusto potevamo vincere alla fine. Sono contento della squadra e dei sacrifici che stiamo facendo, Menna è un difensore forte, gli faccio i complimenti, abbiamo fatto entrambi una grande gara, potevo colpire la palla di testa ma lui mi ha fermato la maglietta, ci sta è il gioco. Io continuo a pensare alla squadra, faccio i complimenti a tutti e alla difesa che ha contenuto gli attacchi, ora pensiamo alla prossima partita. Continua l’attaccante – “I risultati sono frutto del duro sacrificio, con la voglia si raggiungono i risultati, anche nella pausa Covid non abbiamo mai molato, in ogni allenamento il mister ci spingeva e noi rispondevamo, la strada è lunga manca ancora tanto e dobbiamo continuare su questa strada senza rilassarci”



L’ORGOGLIO. Visibilmente soddisfatto anche il ds Corsale: “Negli ultimi cinque minuti abbiamo sfiorato l’impresa, però come sempre faccio i complimenti ai ragazzi che anche oggi hanno lottato fino all’ultimo minuto. Abbiamo raggiunto un risultato storico contro una squadra come il Campobasso attrezzata per altre categorie, faccio i complimenti e un in bocca al lupo per la vittoria di questo campionato, spero che lascino questa categoria quanto prima. Il Matese non solo ha difeso ma anche attaccato, va dato atto ai ragazzi che si applicano in settimana e i risultati si vedono, è arrivato l’undicesimo risultato utile consecutivo e non sono un caso, non si raggiungono se non lavori in settimana. Con il punto conquistato abbiamo raggiunto quota 30, penso che servino altri 15 punti per conquistare la salvezza, ora dobbiamo pensare alla partita di domenica e alle prossime due difficili trasferte”