HARAKIRI VOLTURNO: ancora una volta le gialloverdi cedono il passo nel quarto periodo. Sorride il Tolentino



Alessia Fatone, autrice di 5 reti (foto: Davide Gallo)

Dopo la sconfitta all’esordio di due settimane fa contro la Roma Vis Nova, ci si aspettava un altro Volturno nella trasferta di Tolentino ed invece ancora una volta un ultimo quarto da harakiri condanna ad una sconfitta di misura le sammaritane per 15-14 dopo essere state anche avanti di 4 lunghezze 8-12 quasi alla fine del terzo periodo. Tanti errori, 7 tra pali e traverse e 5 volte palla persa per lo scadere dei secondi d’attacco per la formazione di Vidovic e qualcosa da registrare sicuramente nel giovanissimo reparto portieri, ma soprattutto 1/6 in superiorità. Nonostante questo, però, il Volturno ha giocato bene fino alla metà dell’ultimo periodo per poi calare di nuovo fisicamente e mentalmente, complice anche assenze di cambi e di giocatrici di esperienza. Per le sammaritane 5 reti di Alessia Fatone, mentre per il Tolentino 6 reti della Kholi e 4 di Mircoli, tra l’altro decisive nel rush finale e del sorpasso ad un paio di possessi dalla fine del match.

La gara si apre con il gol alla prima azione di Alessia Fatone in beduina, con il Tolentino che impatta subito dopo con De Mari in superiorità. Altre due reti di Fatone (palombella e schiacciata su assist di Pellegrino), intervallate dal gol di Orizi sempre in power play, portano le ospiti sul 3-2. Poi ci pensa la Kholi con una doppietta con nel mezzo la rete della sammaritana Di Grazia dalla distanza a far chiudere il primo parziale sul 4-4. Nella seconda frazione le ragazze di Martinovic mettono il naso avanti per la prima volta e siglano con Mircoli il 5-4, dopo due superiorità sprecate dal Volturno. Genzano, però, impatta dal perimetro, prima del 6-5 firmato Santandrea per le locali. Starace va a segno per le gialloverdi in un susseguirsi di reti, rubando palla addirittura al portiere Zingaropoli. Dopo un’altra serie di pali e traverse il Volturno ritorna in vantaggio con Genzano in controfuga. Sul Cambio vasca si va sul 7-6 ospite.



Dusan Vidovic, coach del Volturno (foto: Davide Gallo)

La squadra di Vidovic torna in vasca concentrata e subito allunga con Alessia Fatone, ma il Tolentino sfrutta l’uomo in più con Santandrea. Sara Bergamo riporta con precisione le sue compagne sul +2 (9-7), prima di un autogol gialloverde su tiro di Mircoli (8-9). La fortuna assiste Raimondo con il palo sull’azione d’attacco marchigiana e sulla ripartenza arriva il rigore fischiato a Fatone, che la stessa Alessia trasforma per il 10-8. Llacja allunga sul +3 in superiorità (l’unica del match per le sammaritane), e ancora Genzano porta al massimo vantaggio il Volturno. Poi la doppia espulsione di Raimondo, prima per aver impedito la battuta di una punizione sui 2 metri e poi per essere rientrata prima dal pozzetto. Tra i pali va Alessia Fatone per il rigore concesso giustamente dal signor Ialeggio con la Kholi che è chirurgica. All’ultimo break si va sul 9-12 con il Volturno che pare essere in controllo del match e con le giuste energie. Infatti, nell’ultimo sprint (4-0 Volturno nella statistica) il Volturno prende palla e praticamente si porta di nuovo sul +4 grazie alla rete di capitan Pellegrino. Mircoli non ci sta e dal centro sigla il 10-13. Ancora la Kholi accorcia ulteriormente in superiorità. Il Volturno sbaglia un po’ troppo, ma trova al rete ancora con la Pellegrino da posizione 1. A questo punto la partita sembra vinta, ma in un amen il Tolentino va in rete con El Omari, in controfuga e con un bolide a fil di sirena dei 30” di Kholi per il 14-14 e poi dopo un paio di azioni buttate al vento da uno stanco Volturno arriva la rete un po’ rocambolesca di Mircoli che lotta al centro e infila piano piano il pallone in porta. Il Volturno non sfrutta l’ultimo possesso ed il Tolentino finisce in superiorità e con palla in mano il match. Volturno che resta a 0 punti dopo due partite, portandosi via un brutto ricordo dalla ‘Caporicci’ dopo 10 anni dalla promozione in A1, esordio vincente invece per il Tolentino. Nell’altro match di giornata la Roma Vis Nova al Centro Sportivo Santa Maria ha battuto nettamente nel derby il Castelli Romani per 18-7 portandosi a 6 punti in classifica.

Giada Genzano, prima tripletta in A2 per lei (foto: Davide Gallo)

TOLENTINO NPN-SC VOLTURNO 15-14

(4-4, 2-3, 3-5, 6-2)

TOLENTINO: Zingaropoli, Marconi, Santandrea 2, Pieroni, Mircoli 4, Orizi 1, Kholi 6 (1 r), El Omari, De Mari 1, Ruani, Eleonori, Crocetti, Pierluigi. All. Martinovic

VOLTURNO: Cipriano, Llacja 1, Fusco, Starace 1, Genzano 3, Pellegrino 2, Bergamo 1, – , Fatone G., -, Di Grazia 1, Fatone 5 (1r), Raimondo. All. Vidovic

ARBITRO: Ialeggio

SUPERIORITÀ: Tolentino 4/9 +1/1; Volturno 1/6 +1/1

NOTE: El Omari (T) uscita per limite di esplusioni nel 4T. Sprint 4-0 Volturno. Partita giocata a porte chiuse