IL GLADIATOR NON SA PIÙ VINCERE. Il fanalino di coda Nola indenne al “Piccirillo” con un super Bellarosa



L’esultanza del Gladiator col Nola

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Il Gladiator non sa più vincere. Allo stadio “Mario Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere, i neroazzurri vengono fermati sul punteggio di 1-1 dal Nola e allungano la striscia di risultati utili consecutivi senza vittorie, che ora sale a 6. Di Pietro & soci non riescono a sconfiggere l’ultima in classifica ed ora la permanenza in panchina di Clemente Santonastaso è sempre più a rischio. I sammaritani salgono a quota 12 punti mentre il Nola a sei punti. Mattatore dell’incontro Ciro Bellarosa, portiere del Nola, che ha compiuto parate decisive nel finale. Per il Gladiator continua il momento buio.

PRIMO TEMPO. Il Gladiator entra in campo con rabbia. Desiderosi di vincere la partita, i neroazzurri sbloccano il punteggio al 4′. Cross dalla sinistra di Di Finizio, Di Paola colpisce di testa la palla che si ferma sulla linea e Del Sorbo la spinge in rete, esultando come non gli accadeva da un mese (ultimo goal contro il Monterosi). Terzo goal stagionale per il “Bandito” che corre verso l’allenatore Clemente Santonastaso: grande esultanza di gruppo che dimostra la grande unione che c’è con l’allenatore, in bilico a causa dei risultati negativi delle ultime cinque giornate. Il team sammaritano è sulle ali dell’entusiasmo e mantiene le redini del gioco. Il Nola non demorde e sfiora il pari al 13′. Cross dalla sinistra di Di Maio, Esposito si proietta in fase offensiva e e colpisce la palla esterna del palo. Sono i neroazzurri a fare il gioco ma i bruniani di Rosario Campana provano a rendersi pericolosi. Il terreno di gioco, danneggiato dalla pioggia, crea molti grattacapi alle due squadre che non hanno la possibilità di imbastire azioni da gioco come vorrebbero. Strianese e Di Paola affondano ma Bellarosa fa buona guardia. Il Nola si porta avanti ed al 35′ firma il pareggio, approfittando della mancanza di comunicazione tra due giocatori del Gladiator. Sul cross dell’ex Pantano, il nuovo acquisto D’Angelo anticipa di testa sia Sall che il portiere Fusco che era uscito dai pali: i due si sono ostacolati e l’ex Sorrento e Mondragone sigla la sua prima rete. Arrabbiato per il pari subito, i sammaritani vanno all’assalto dell’area avversaria. Azione forsennata al 38′: Di Paola crossa per Del Sorbo che anticipa Esposito in terzo tempo ma la palla esce di un metro dallo specchio. Al 41′ insiste Coppola che calcia centralmente. Il primo tempo si conclude così sul punteggio di 1-1.



Il gol di Del Sorbo (Foto Davide Gallo)

SECONDO TEMPO. Strigliata negli spogliatoi di Clemente Santonastaso ed il Gladiator torna agguerrito in campo. Cross da destra, Di Paola calcia sottomisura e Bellarosa blocca (48′). Ancora Di Pietro cercato, para il portiere in proprietà del Pomigliano (51′). La pioggia non smette ed il terreno di gioco è sempre più inzuppato, tanto da creare problemi in fase di costruzione alle due squadre. E’ sempre il Gladiator a fare la partita, con i bruniani che si difendono come possono e spazzano ogni pallone. Al 64′ enormi proteste in area bianconera per un tocco di mano di Russo: capannello dei neroazzurri attorno all’arbitro che dice di aver visto l’episodio ma non ritiene che sia rigore. Santonastaso corre ai ripari ed inserisce Tripicchio al posto di Coppola. L’attaccante entra subito nel vivo e prova passaggi filtranti che la retroguardia ospite intercetta. Di tanto in tanto i bruniani avanzano e vanno al tiro con Cardone (77′). Grandissima è la chance all’80’ per Strianese: l’attaccante calcia a botta sicura ma Bellarosa compie un miracolo e blocca il tiro. Dopo tanti sforzi i neroazzurri rifiatano e il Nola va vicinissimo clamorosamente al vantaggio. Su azione di corner, Baratto calcia la palla che sorvola la traversa di un niente (84′). Sarebbe stata una beffa troppo grande per il Gladiator, visto quanto creato nell’arco del match. Tripicchio ci prova su punizione ma la barriera devia in corner (88′). Ancora Bellarosa sugli scudi con un grande balzo felino sul tiro a colpo sicuro di Maraucci (92′). Ultima emozione di una partita che finisce 1-1, con un post partita in cui il Gladiator s’interrogherà sulla posizione di Clemente Santonastaso.

Tabellino: GLADIATOR-NOLA = 

GLADIATOR (4-3-3): Fusco; Suppa, Sall, De Carlo, Di Finizio (90′ Maraucci); Coppola Fausto (67′ Tripicchio), Vitiello (81′ Ferraro), Di Pietro; Di Paola, Del Sorbo, Strianese (81′ Di Monte). In panchina: Maione, Fazi, Siciliano, Marzano, Barbetta. Allenatore: Clemente Santonastaso

NOLA (4-3-3): Bellarosa; Pantano, Russo, Esposito, Di Maio; Caliendo, Baratto, Cardone (92′ Angeletti); Alvino (79′ La Monica), D’Angelo, Gassama (63′ Sannia). In panchina: Torino, Coppola Gennaro, Corbisiero, Galiano, Allegretta, Negro. Allenatore: Rosario Campana

ARBITRO: Matteo Dini della sezione di Città di Castello (assistenti: Giulio Pancani di Roma 1 e Michele Desiderato di Barletta)

MARCATORI: 4′ Del Sorbo (G), 35′ D’Angelo (N)

NOTE: partita a porte chiuse. Ammoniti: Strianese (G); Russo, Baratto, D’Angelo, Cardone, Esposito (N). Angoli: 5-3. Recupero: 1 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo