L’AMAREZZA. Castaldo mette la faccia: “Buona Casertana nel primo tempo, meritavamo il goal ed un risultato positivo”



Gigi Castaldo

CASERTA – La quarta sconfitta consecutiva casalinga per la Casertana crea enormi problemi per la classifica. Una vittoria avrebbe permesso ai falchetti di allontanarsi dalla zona bassa della classifica, invece ora si sprofonda nuovamente. Il rammarico è enorme per l’anziano del gruppo, Luigi Castaldo, che non crede a quanto visto: “Partita strana. Abbiamo iniziato bene, tenuto palla per bene nella prima frazione, poi alla prima occasione avversaria del primo tempo abbiamo subito reti. Il primo goal era evitabile, nato su una rimessa laterale: dovevamo essere più attenti. Nel secondo tempo loro si sono messi dietro, abbiamo provato a pareggiare ma non ci siamo riusciti. Era difficile scardinare la retroguardia, perché si sono abbassati molto. Dovevamo trovare una soluzione diversa con i cross, purtroppo non è andata come sperato”.

L’OPINIONE. L’ex Avellino e Nocerina con oltre 170 reti in carriera ritorna sul match: “Nell’ultimo tempo abbiamo giocato tante partite e lo stiamo pagando. Abbiamo compiuto un gran possesso palla, nella prima frazione ho visto una buona Casertana e meritavamo decisamente di più di quanto è successo. Il mio momento? Vengo da una condizione non ottimale negli ultimi cinque, sei mesi, pian piano ritrovo la forma. Tante sono state le occasioni buone per andare in vantaggio, poi quando loro sono arretrati si è fatto più difficile. Ci metto la faccia perché lavoriamo bene, abbiamo sempre fatto bene. La mazzata è arrivata all’ultimo secondo del primo tempo, un vero peccato”.