ALBANOVA INARRESTABILE. Affondato il Real Forio, biancoazzurri primi a punteggio pieno con un nuovo tris



LUSCIANO – Settimana da favola per l’Albanova e per tutti i suoi tifosi. Dopo aver sconfitto prima la Nuova Napoli Nord ed il Saviano, oggi è arrivata un’altra vittoria, la quarta consecutiva, contro la Real Forio. E’ finita 3-0  in favore di Lepre e compagni, oggi in maglia nera con inserti oro,  allo stadio “Comunale”, teatro di un vero e proprio spettacolo da parte dei ragazzi del tecnico De Michele che hanno dominato la scena dal primo al novantesimo. Gli ospiti non sono mai entrati in partita e devono ringraziare solo il proprio portiere Lamarra che ha compiuto numerosi miracoli per evitare un passivo più pesante soprattutto nella prima frazione, chiusa dall’Albanova sul 3-0. Non poteva festeggiare nel migliore dei modi il suo compleanno il tecnico Ivan De Michele, vero e proprio punto di riferimento per una squadra che sembra seguire nel migliore dei modi i dettami dell’allenatore.

IL PRIMO TEMPO. Nemmeno il tempo di posizionarsi in campo che l’Albanova è già in vantaggio. Al 4′ cross dalla sinistra di Gioielli, la pala sfila in area di rigore ed arriva sui piedi di Lepre che ben appostato sul secondo palo con una staffilata di destro ad incrociare batte l’incolpevole portiere ospite. La Real Forio va subito in tilt e al secondo affondo arriva il raddoppio. Vitale scende sulla destra e mette al centro un filtrante teso sul quale come un falco si immola Longo che in scivolata batte il portiere e firma il 2-0. E’ solo il 7′ ma l’Albanova ha già messo in ghiaccio il match. Gli ospiti si affacciano in avanti per la prima volta al 19′ con Migliaccio ma Maiellaro blocca senza troppe difficoltà. L’Albanova continua a spingere e in contropiede sfiora ripetutamente il terzo gol come al 21′ quando Lepre calcia, Lamarra respinge sui piedi di Sannino che è il più lesto di tutti ad arrivare sulla sfera ma la conclusione del metronomo biancoazzurro viene fermata da un altro intervento magistrale del portiere ospite. Il primo tempo vive un ritmo veloce e le occasioni fioccano, al 24′ la Real Forio con William dal limite cerca il gol della speranza ma la sfera termina in fallo di fondo. I ragazzi di De Michele vanno a mille e dopo un minuto sono già nell’area avversaria con un cross dalla sinistra sul quale si avvita Longo che con un colpo di testa insidia Lamarra che risponde alla grande ed evita il terzo gol. Sannino rifinisce tra le linee insieme a Barone Lumaga, il trio Longo-lepre-Gioielli è molto consolidato, i tre si trovano a meraviglia e costruiscono tante occasioni. Ancora al 27′ Longo  serve Gioielli sulla corsa, il capitano calcia a botta sicura dal limite ma Lamarra compie il suo quarto intervento provvidenziale e salva ancora i suoi. Dopo la mezz’ora, Diana raccoglie un cross e fa da sponda per Longo che da due passi spara alto, altra opportunità per l’attaccante di siglare la propria doppietta personale. Al 39′ l’inesauribile Sannino assiste Longo che gira per Cafaro, quest’ultimo calcia di prima intenzione sfiorando la traversa e il terzo gol. E’ questione di centoventi secondi per il tris, Longo dà avvio all’azione e con un colpo di tacco serve la corrente Gioielli che di prima intenzione incrocia con il sinistro, Lamarra si supera ancora una volta e respinge purtroppo per lui sui piedi di Lepre che è il più veloce a segnare con il tap-in che vale il 3-0 e la sua doppietta personale. Terzo gol che legittima tutte le azioni avute dall’Albanova che nel primo tempo ha costruito tanto gioco e occasioni a ripetizione. L’ultima emozione nasce ancora dai piedi di Lepre che ruba palla ad un difensore ed effettua un pallonetto che non inquadra la porta.



IL SECONDO TEMPO. La ripresa inizia sotto un’incalzante pioggia, Al 51′  Bel schema su angolo per l’Albanova, Sannino invece di mettere alto al centro, serve Vitale con un passaggio rasoterra, il gioiellino biancoazzurro è ben appostato dal limite dell’area ma alza la sfera e calcia alto. Castaldi al 53′ prova una piccola reazione biancoverde ma la mira è imprecisa e Maiellaro controlla bene. Gli ospiti sono più propositivi nella ripresa ma le occasioni scarseggiano. Al 53′ Moccia mette al centro per il colpo di testa di Castaldi ma Maiellaro è bravissimo a  rispondere e a negare la gioia del gol alla Real Forio, è questa la più grande occasione avuta dalla formazione ischitana. Al 61′ Sannino perde una pericolosissima palla in area di rigore, Wiliam ne approfitta e calcia ma Maiellaro copre bene e para in due tempi. I ritmi della ripresa sono molto più bassi rispetto alla prima frazione e l’Albanova si appresta a controllare. Al 72′ il capitano Coppola prova a suonare la carica ma Maiellaro in presa sicura si accartoccia e fa sua la sfera. L’Albanova riparte in contropiede e Cafaro cerca una gioia personale con il suo sinistro al 77′ ma la conclusione sfiora il palo. A cinque minuti dalla fine De Michele decide di richiamae l’Mvp della partita e Lepre esce tra gli applausi per Di Lillo. In chiusura il neo entrato Soviero stoppa il pallone e dall’limite fa partire un destro indirizzato nell’angolino ma Lamarra risponde ancora una volta presente e devia in angolo con un intervento plastico. Finisce 3-0 in favore dell’Albanova che legittima una prestazione di alto spessore specie nella prima frazione e conquista tre punti che la proiettano al primo posto a punteggio pieno dopo tre partite.

‘TABELLINO ALBANOVA – REAL FORIO  3-0

ALBANOVA: Maiellaro, Iaiunese (‘ Iacone), Viglietti (68′ Fiorillo), Sannino, Vitale (79’Soviero), Diana, Lepre, 79Barone Lumaga, Longo, Gioielli (48′ Cafaro), Cafaro (85’ Di Lillo). A disposizone: Ferrara, Fammiano, Grifone, Galloppa. Allenatore: Ivan De Michele

REAL FORIO: Lamarra, Lubrano (86’Di Meglio), Iacono (46′ Mazzella), Coppola, Trani, Calise, Castaldi, William, Migliaccio (83′ Trofa), Moccia, De Luise. A disposizione: Di Maio, Barbato. Allenatore: Leo Flavio

RETI: 4′ e 41′ Lepre (A), 7′ Longo (A)

ARBITRO: Lotito di Cremona

NOTE: Ammoniti: Moccia (R), Trani (A)