L’ESTATE NERA DELLO SPORT CASERTANO. In un colpo solo Juvecaserta e Volalto fuori dai giochi, ora bisogna ripartire



L’estate nera della città di Caserta. Non parliamo di calcio questa volta, ma della situazione della Volalto 2.0 Caserta e della Juve Caserta Basket dalle rispettive categorie. Inaspettatamente e improvvisamente è arrivata la doccia gelata per le due società del nostro capoluogo di provincia che si ritrovano così con (quasi) un pugno di mosche in mano. Se dal punto di vista calcistico la Casertana inizierà la nuova stagione con un nuovo stadio “Pinto” con il rifacimento in questi mesi dell’impianto rossoblù, due sport importanti come pallavolo e basket perdono due grandi occasioni di portare in alto il nome di Caserta.



Basket. Discorso particolare per la Juve Caserta Basket, sono troppo lontani i tempi del tricolore del 1991 e troppo vicini e nefasti quelli attuali. Con ratifica di una settimana fa il Consiglio Federale della FIP ha escluso dalla A2 la società casertana dopo il parere negativo avuto dalla ComTec poiché non erano stati rispettati i requisiti minimi richiesti per il rapporto tra indebitamento, ricavi e patrimonio netto. Il neo-presidente D’Andrea, che aveva rilevato la società da Iavazzi a giugno scorso, ha accettato la retrocessione in Serie C Gold, un nuovo momento negativo per la storia del basket casertano che sembra non trovare più quella categoria che rispecchia l’amore della città per questo sport.

Volley. L’esclusione della Volalto 2.0 Caserta dall’A1 femminile è arrivata circa tre settimane fa con la società del presidente Turco che non ha tardato una veloce risposta con un loro comunicato spiegando “Pur avendo presentato tutte le carte in regola e tutti i pagamenti e bonifici, che sono agli atti e visibili da tutti, non ci hanno ammesso al campionato con la scusa che alcuni documenti sono stati presentati in ritardo”. La società ha deciso però di non presentare ricorso poiché stanca di combattere contro mulini a vento e delusa dai continui sacrifici vanificati da alcune spiacevoli situazione, il mondo della pallavolo perde una società che un anno fa aveva conquistato la promozione dalla A2 alla A1.

La città di Caserta ha vissuto, sportivamente parlando e Covid permettendo, uno degli anni più bui, la scomparsa della Volalto ed una nuova retrocessione per la Juve Caserta sono il sinonimo di una città che non riesce a ripartire e a trovare la strada maestra giusta. Ma bisognerà avere la forza di ripartire anche questa volta, basket e volley sono due sport fondamentali per la città che ha sempre amato l’ “odore” dei palazzetti tra una tripla ed una schiacciata!