MARCIANISE E LE CORRENTI. E se rientrasse l’artefice del “Double”? Vicini due marcianisani doc di Albanova e Scafatese

Il Marcianise festeggia con la Coppa Italia (Foto Gianfranco Carozza)

MARCIANISE – Il Marcianise sta lavorando sotto traccia per allestire una compagine competitiva nel prossimo campionato di Eccellenza e, come sta avvenendo in magistratura nel caso Palamara, ci sono due ‘correnti’ in società. Dopo la salvezza ottenuta quest’anno con più di qualche sussulto di sorpresa, in seguito alle novità regolamentari adottate da Cosimo Sibilia, il team del presidente Giuseppe Iannotta è partito in anticipo rispetto allo scorso anno, con l’obiettivo di fare bella figura.

LE CORRENTI. Secondo i rumors Gennaro Di Napoli non dovrebbe restare in panchina. Al suo posto era circolato inizialmente il nome di Gianni Formicola, poi smentito. A dire il vero i contatti sembrano esserci stati con il direttore Salvatore De Cesare, ma da poche settimane Iannotta si avvale anche della collaborazione di Salvatore Mezzacapo e di Francesco Costantino, come già avvenuto nell’epoca pre-Marcianise alla Real Maceratese. E proprio Mezzacapo vuole fortemente il ritorno dell’artefice del “Double” Campionato + Coppa nella Promozione 2018-2019 Angelo Valerio, che ha lasciato ottimi ricordi nella piazza gialloverde prima dell’interruzione del legame dello scorso gennaio.

DUE MARCIANISANI DOC. In questi giorni è prevista una riunione in cui Giuseppe Iannotta fisserà per bene l’autonomia dei ruoli e, quindi, deciderà una volta per tutte quale delle due correnti curerà il lato tecnico. Il nome di Angelo Valerio è in pole position ed insieme a lui potrebbero rientrare due marcianisani doc. Si tratta di Michele Ciano, storico capitano sia in epoca Real che Progreditur che rientrerebbe dopo due anni all’Albanova, ed anche Davide Iovinella, quest’anno alla Scafatese e due anni fa tra i pilastri del super Marcianise di Promozione. Conferme vicine, poi, per Pietro Famiano e Carlo Colella. Accordi ad un passo dalla conclusione positiva, i primi colpi di una stagione che presenterà tante sorprese. Ma prima servirà un po’ di chiarezza e mettere tutti gli ingranaggi societari nei posti giusti.