GLADIATOR, ADESSO SI RAGIONA. Spezzato il digiuno che durava da un’eternità ed ora la sfida al Fasano per bissare



SANTA MARIA CAPUA VETERE – Nuova linfa per il Gladiator che si gode il momento positivo e la vittoria preziosissima in casa ottenuta contro l’insidioso Gravina. I goal del capitano Andrea Di Pietro e dell’attaccante Sorrentino hanno permesso ai ragazzi di Clemente Santonastaso di imporsi con autorità e cinismo, due qualità che da tempo mancavano ai sammaritani.

IL DIGIUNO. La vittoria contro i gialloblù ha interrotto un lunghissimo digiuno di vittorie in casa che durava addirittura da 119 giorni, da quando cioè fu un goal di Di Paola a battere il Fasano il 20 Ottobre. Proprio la compagine pugliese sarà il prossimo avversario dei neroazzurri in un match alquanto delicato ma che, in caso si risolvesse in modo positivo, potrebbe garantire ai sammaritani punti fondamentali per allontanare ancora di più la zona play-out.



I DATI. Nonostante le dimissioni di Borrelli e l’affidamento della panchina al tecnico della Juniores Clemente Santonastaso, i numeri di questo 2020 sono molto positivi per il Gladiator. In sette gare complessive Vitiello e compagni hanno ottenuto tre vittorie, altrettanti pareggi ed una sola sconfitta, 12 punti che hanno proiettato i gladiatori al nono posto in classifica a quota 31 punti con un vantaggio sulla zona play-out di cinque lunghezze.